Renzi: “Noi terroristi? Quelli del M5S non stanno bene, vanno aiutati”

L’ex premier: “Non stanno bene, ormai è evidente. E il dramma è che con questa legge di bilancio staranno peggio anche gli italiani"

Matteo Renzi torna a farsi sentire nell’ultima domenica dell’anno e osserva: “Oggi i Cinque Stelle dicono che noi siamo terroristi e che la democrazia e’ sotto attacco”. “Dopo aver dichiarato ufficialmente esaurita la poverta’, dopo aver obbligato il Parlamento a votare una legge senza aver visto il testo, dopo aver fatto una inutile guerra all’Europa e gestito male la ridicola retromarcia da Bruxelles, dopo aver promesso a tutti un reddito di 780€ che i cittadini non avranno, dopo aver raddoppiato le tasse ai volontari e fatto il condono fiscale per gli amici degli amici, oggi i Cinque Stelle dicono che noi siamo terroristi”.

“Speriamo – aggiunge l’ex premier – che le feste restituiscano loro tranquillita’, perche’ se questo e’ il livello delle accuse nel 2019 dovremo trovare degli ottimi specialisti. Perche’ se questo e’ il livello delle accuse, questi signori vanno aiutati. Non stanno bene, ormai e’ evidente. E il dramma è che con questa legge di bilancio staranno peggio anche gli italiani”, conclude Renzi.