Quirinale, Prodi si sfila: ‘no, grazie’. E i bookmaker lanciano D’Alema

Il nome di Romano Prodi compare in cima al totocandidati per il Quirinale. Ma il Professore in un’intervista al Corriere della Sera scandisce: "Io-non-ho-nessuna-intenzione-di-fare-il-presidente-della-Repubblica". "Come può andare al Quirinale uno che impugna il telefonino al contrario? Io non ho mai avuto lo sguardo rivolto al Colle, mai, neppure per un momento".

Prodi spiega: "Sto benissimo, giro come un matto per il mondo. Sono tornato dall’Oriente e sto partendo per gli Stati Uniti, voglio capire un po’ cosa succede sul fronte economico”. E l’Italia? "Mi interesso piuttosto dei cambiamenti di potere in Europa".

I BOOKMAKER Intanto il totocandidati continua e i bookmaker vedono Massimo D’Alema al Quirinale, piazzando l’ex premier a 2,75 su Betpassion, davanti a Giuliano Amato a 3,75. E’ Roberta Pinotti la prima donna sul tabellone, a 5,00.