Quirinale, Prodi presidente? No, grazie! – di Marco Zacchera

Ognuno può pensarla come vuole, ma l’idea che Romano Prodi possa diventare il prossimo Presidente della Repubblica fa venire il mal di stomaco. Da sempre la maggioranza degli italiani vorrebbe eleggersi direttamente il capo dello Stato, ma non si può né si potrà farlo visto che tra mille pasticci costituzionali che si stanno facendo questa semplice riforma atterrisce il “palazzo” che da sempre vuole riservarsene la scelta al proprio interno.

Si ha paura di vedere al Quirinale una persona autorevole, autonoma, che avendo ottenuto una investitura popolare possa dire no ai mille decreti legge pasticciati sfornati dal governo di turno.

Se poi questa volta la scelta del Pd fosse per il “Mortadella” bolognese avremmo la certezza di NON avere una persona super partes, visto che Prodi ha interpretato per tutta la vita una inequivocabile scelta di parte. L’Europa lo ha posteggiato agli affari africani: lasciatelo lì, l’Africa ha tanto bisogno!

*ex deputato PdL, sindaco di Verbania