Primarie centrodestra? Forza Italia, ‘extrema ratio’

"Se noi vogliamo liberta’ e prosperita’ del nostro popolo e’ necessario costruire una solida unita’ di tutte le componenti del centrodestra". Lo scrive ‘Il Mattinale’, la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati.

"Il centrodestra, nelle sue diversita’ di accenti e giudizi contingenti, manifesta gia’ ora un idem-sentire che la sinistra si sogna. Si tratta di incrementare questo collante ideale e operativo senza perdere un attimo di tempo. E’ la nostra proposta di cantiere: di idee, di programmi e anche di regole. Berlusconi ha fatto benissimo ieri a mettere i piedi nel piatto. Costringe tutti a venire allo scoperto e ad uscire dalla logica dei venditori di tappeti. Occorre un accordo nel centrodestra, in modo che non si regali a Renzi un ventennio di strapotere per lui e di infelicita’ per gli italiani".

"Piazzare come ha fatto la Lega un candidato per Bologna, o altrove, quasi fossimo a un tavolo dove vincere e perdere a poker e’ un esercizio sbagliato. Bisogna ritrovarsi per stabilire regole di combattimento: non tra noi ma contro l’avversario. E le primarie – di cui siamo stati i primi a denunciare i limiti – sono uno strumento su cui e’ bene discutere come extrema ratio quando si rischi di non trovare la quadra. Nessun dogma, ma duttile ragionevolezza", conclude ‘Il Mattinale’.