Pizza, gli italiani preferiscono la margherita e la bevono con la birra

Pizza e birra, un binomio che è sempre piaciuto lungo lo Stivale, tanto che un terzo degli italiani (36%) quando mangia la pizza sceglie la birra (la piu’ gettonata e’ la media chiara alla spina e rigorosamente con schiuma per il 60% degli intervistati). E se prima la pizzeria era il principale luogo di consumo, con la crisi pizza e birra si fanno piu’ ‘casalinghi’, gustati dentro le mura domestiche dal 58% degli italiani (contro il 42% che va fuori casa), ordinando per telefono dalla miriade di pizzerie che offrono servizio a domicilio. A rilevarlo è una ricerca commissionata a Doxa da AssoBirra.

In ogni caso, anche se la moda della pizza fatta in casa ha conquistato ormai 14 milioni di pizzaioli fai-da-te, la "pizza della pizzeria" resta sempre la piu’ consumata (71%). E la margherita batte tutti, scelta dal 45% degli italiani. Oltre la meta’ degli italiani (57%), comunque, non e’ ‘fedele’ alla stessa pizza e ama cambiare.

Pizza e birra, una proposta tanto amata – ricorda Assobirra – che nasce da circostanze particolari: "Negli anni Cinquanta – racconta Alberto Frausin, presidente di AssoBirra – le pizzerie non avevano la licenza per somministrare alcolici con una gradazione superiore a circa 8% vol. Con vini e spiriti tagliati fuori, spazio dunque alle birre, che solo in rari casi superano quella gradazione. Questo connubio, tutto italiano, ha funzionato ala perfezione, permettendo alla birra, fino ad allora consumata soprattutto nei bar, di farsi conoscere e apprezzare come bevanda da pasto, per di più in abbinamento ad un peso massimo della nostra tradizione gastronomica".