#NoTaxDay, Silvio torna in campo: ‘ridurre le tasse, via Imu e Irap’ (VIDEO)

Silvio Berlusconi torna in campo e lo fa alla grande. Dalla manifestazione #NoTaxDay organizzata a Milano – ma l’evento è stato riprodotto da iniziative lungo tutto lo Stivale – il Cavaliere si riprende la scena politica. E riparte dalla piazza. Per dire no alle tasse, in particolare a quelle sulla casa.

”Non posso piu’ astenermi dal tornare in piazza per dire come stanno le cose”, ha spiegato Silvio, sottolineando che i suoi avvocati gli hanno suggerito prudenza, ma lui ha deciso di rischiare. ”E’ successo che il leader si e’ scocciato – ha detto – non posso piu’ astenermi dal dire come stanno le cose e tornare in piazza per dire la verita’ agli italiani”.

EURO, "CREARE UNA SECONDA MONETA"

Il leader di Forza Italia punta molto sugli anziani per il rilancio del partito. Dal palco allestito in piazza San Fedele, lancia quattro proposte in particolare. Al primo punto i pensionati, che “non possono vivere con meno di mille euro al mese", dice Berlusconi. Di qui la proposta di un "aumento delle pensioni minime per 13 mensilità". In seconda battuta, il Cav propone di "detassare subito le case di proprietà delle persone anziane" e ancora, terza proposta "ci impegniamo ad abrogare ogni tassa di successione sui patrimoni" che le famiglie con i sacrifici sono riuscite a costruire negli anni. Quarta e ultima proposta? Implantologia e interventi alla cataratta gratuiti.

"AL COLLE UNA FIGURA CONDIVISA"

Ma le proposte concrete, su cui Silvio punta molto, non finiscono qui. “Vogliamo eliminare il limite dei pagamenti in contanti, è assurdo che non si possano pagare le cose in contanti". Dobbiamo fare in modo chi viene a comprare in Italia possa farlo liberamente "senza che debbano andare a Montecarlo perché da noi non sono accettati i contanti".

Proposta anche sull’Irap, "un’imposta rapina, un’imposta odiosa che viene pagata anche quando le imprese sono in perdita. In tre-quattro anni al massimo proponiamo la riduzione fino all’azzeramento".

Insomma, "dobbiamo ridurre le tasse alle famiglie. Proponiamo una ‘tassa piatta’: si paga il 20% del reddito e basta. Poi ci sarà una ‘no tax area’ che vediamo se è possibile che ci rientri chi ha un reddito inferiore ai 13mila euro".

Parlando di temi più politici: “C’è bisogno di una rifondazione di Forza Italia, perche’ noi Azzurri dobbiamo essere piu’ responsabili nei confronti degli italiani che piu’ hanno bisogno. Non una rifondazione da vecchia politica di voti di scambio e di vecchi partiti parolai, ma di servizio delle persone piu’ deboli. Forza Italia dovra’ piantare una sua bandiera in ognuno degli 8.000 comuni italiani".

Salvini? “E’ bravissimo, è stato 10 anni a Radio Padania a rispondere alle domande. In Emilia è stato bravissimo, gli ho fatto i complimenti e tutti a dire che per me è il candidato alla guida del Centrodestra. Ma questa è disinformazione, i giornaloni scrivono palle".