Miss Ciclismo è Giada Macchi, incoronata da Vincenzo Nibali

Giada Macchi è la decima Miss Ciclismo della storia. La giuria presieduta dal vincitore del Tour de France Vincenzo Nibali e composta da numerosissimi corridori professionisti quali tra gli altri il talento Fabio Aru, Damiano Cunego, Filippo Pozzato, Dario Cataldo, Moreno Moser, Andrea Guardini e Simone Ponzi, ha così scelto al QI di Erbusco (BS) la decima Miss Ciclismo della storia. Miss Ciclismo è un concorso di bellezza riservato alle ragazze che utilizzano la bicicletta anche a livello non agonistico.

La 20enne novarese di Trecate ha ottenuto 729 punti che le hanno consentito di superare la valdostana Miriam Torrisi che si è fermata a 713. Sul terzo gradino del podio anche la veronese Veronica Bissoli, fasce anche per la bresciana Laura Corna, quarta, e la partenopea di Torre del Greco Giusy Romano, quinta.

Eliminata in prefinale nel 2012, quest’anno Giada è stata l’ultima finalista a qualificarsi: è stata infatti ammessa attraverso una votazione web tra le 6 migliori escluse nelle due prefinali. Lavora come cassiera in un supermercato, ma, pur piacendole il suo lavoro perché le consente di stare a contatto con le persone, sogna di lavorare nel mondo della moda, nata sotto il segno dello scorpione, dice di essere molto romantica, testarda e solare.

L’evento, come da tradizione, inserito all’interno del party A&J All Sport, è stato condotto da Alessandro Brambilla e Simona Mazzoleni e ha visto tre sfilate, una in abito da sera, una in abito ciclistico by Castelli e una in intimo griffato Bellissima.

Soddisfatta e incredula Giada Macchi che, in lacrime subito dopo l’incoronazione, ha dichiarato: «Non ci credo, è una delle più grandi emozioni della mia vita perchè totalmente inaspettata. Sono arrivata qui da ripescata e pensavo di poter fare bene, ma non di vincere perché le ragazze erano tutte belle e questo non può che rendermi ancora più felice. Cercherò di portare avanti con orgoglio questo titolo che ha portato fortuna a tante ragazze prima di me».

Giada, oltre all’ambito titolo, ha conquistato anche lo speciale premio della critica memorial “Luca Rosazza” risultando la più votata di giornalisti, fotografi e operatori del settore.

Soddisfatto per la serata anche il presidente di Miss Ciclismo e ideatore del concorso, Matteo Romano: «Come dico sempre la finale di Miss Ciclismo riserva sempre delle sorprese e tutto ciò che si è fatto prima viene azzerato e a decidere è solo il gusto dei corridori. Un ringraziamento speciale va, oltre che ai fratelli Carera che da sempre sono vicini a Miss Ciclismo, anche a Vincenzo Nibali che, con la sua disponibilità, si è dimostrato ancora una volta un campione anche nella vita oltre che nello sport».

Concorde anche Alex Carera, vicepresidente di Miss Ciclismo e titolare di A&J: «E’ stata una bellissima serata, tanto per A&J quanto per Miss Ciclismo, una serata elegante per celebrare i nostri atleti che quest’anno hanno raggiunto importanti traguardi. Ancora una volta il binomio vincente tra A&J e Miss Ciclismo non ha tradito».

Nel mese di dicembre, Giada Macchi sarà impegnata nello shooting fotografico per il calendario Guerciotti e il 12 gennaio farà il suo debutto ufficiale alla presentazione del trofeo internazionale di Ciclocross “Mamma e Papà Guerciotti” in programma il 17 gennaio all’Idroscalo di Milano.