Medio Oriente, Berlusconi: preoccupano gli attentati a danno dei cittadini di Israele

"Di fronte a quello che sta succedendo in Israele nelle ultime settimane non è più possibile rimanere in silenzio. La serie di gravissimi attentati ai danni di cittadini israeliani, uccisi o feriti dal terrorismo palestinese nella cosiddetta ‘terza intifada’, addolora e preoccupa tutti coloro che hanno a cuore una vera pace basata sulla sicurezza e sulla coesistenza pacifica in Medio Oriente": lo afferma in una nota Silvio Berlusconi.

"Ancora una volta – continua – persone innocenti pagano con la vita il solo fatto di essere ebree. Ancora una volta Israele è costretta a difendere la vita e la sicurezza dei suoi cittadini. E come troppo spesso accade, questo avviene nell’indifferenza di molta parte della comunità internazionale, pronta ad una inaccettabile equidistanza fra aggressori e aggrediti. I giusti diritti del popolo palestinese, che merita di vivere in pace, nella libertà e nella prosperità, non hanno nulla a che fare con quello che sta avvenendo in questi giorni. La difesa di Israele oggi più che mai è la difesa delle ragioni della libertà, della democrazia, del pluralismo civile e religioso. Israele – conclude Berlusconi – è parte integrante dell’occidente, dei nostri valori e della nostra civiltà".