Mediaset, Gelmini: se Berlusconi assolto, PdL non ha intenzione di andare al voto

In attesa della sentenza della Cassazione per ciò che riguarda il processo Mediaset, Maria Stella Gelmini, esponente di punta del PdL, intervista da Enrico Mentana durante lo speciale del Tg di La7 con il quale si seguono in diretta le ultime ore del giorno del giudizio, ha assicurato: se Berlusconi fosse assolto, il Pdl non ha nessuna intenzione di andare al voto.

"Escludo colpi di testa ed escludo cedimenti", ha sottolineato Gelmini, “e lo escludo perche’ conosco le preoccupazioni di Berlusconi per il Paese e per le situazioni economiche in cui versa". Dunque, per l’ex ministro il governo di larghe intese non e’ al momento in discussione; invece "se non si riuscisse a modificare la Costituzione e a incidere sul piano economico in Italia e in Europa, allora la presa d’atto di un fallimento sarebbe evidentemente un percorso elettorale, ma ora – precisa  – non siamo in questa situazione, o non siamo ancora in questa situazione". Al momento, “la nostra apertura di credito per il Governo e’ ancora ampia, aspettiamo la Legge di stabilita’, aspettiamo l’abolizione dell’Imu e altri percorsi importanti, il Paese non ha bisogno di una ulteriore campagna elettorale, ma di risposte".