Marettimo e Levanzo, due perle nelle Egadi (FOTO e VIDEO)

sasa-107

L’arcipelago delle Egadi, a ovest di Trapani, oltre la bella Favignana ha altri due splendidi approdi: la selvaggia Marettimo e la pittoresca Levanzo, entrambe facilmente raggiungibili o da Trapani stessa (venti minuti d’aliscafo) ma anche da Napoli, sempre in aliscafo. Si può raggiungerle anche in traghetto. E vale assolutamente la pena arrivarci.

Isola sacra, era Marettimo per gli antichi: probabilmente per l’inusitato quasi ipnotico profumo di timo, ruta ed erica e della straordinaria flora mediterranea che si percepiva approssimandosi alle sue coste. Non lontano venne combattuta la battaglia delle Egadi, arcipelago di cui Marettimo fa parte, che vide le navi rostrate di Lutazio Catulo trionfare sui cartaginesi.

Montagna sul mare – Selvaggia e solitaria, Marettimo ha le coste frastagliate, ricche di insenature, di cale e calette di grotte spettacolari. Ma il suo paesaggio interno, dominato dal Monte Falcone (quasi 700 metri d’altezza), ha degli aspetti quasi alpini. La sua roccia è dolomia, come quella delle Dolomiti delle quali richiama l’aspetto. Una montagna, ma immersa nell’azzurro del mare. Su punta Troia, in cima al monte Falcone, è visibile una fortezza borbonica del diciassettesimo secolo, un tempo adibita a prigione; appena sopra il paese si scorgono le tracce del passaggio romano nell’isola e anche una piccola chiesa di epoca normanna.

Ideale per gli sportivi – Un’isola strepitosa che si può girare a piedi: ogni passo riserva una sorpresa. Protetta dalle leggi rigorose del Parco Nazionale delle Egadi, la barca, soprattutto quelle dei pescatori è il modo migliore per visitare l’isola. Marettimo è la meta perfetta per ogni tipo di vacanze e di turismo, per gli esploratori di grotte, per gli amanti del mare e per gli appassionati di immersioni, per i cultori dell’archeologia, per chi vuole fare trekking. L’isola è ricca anche di suggestive grotte raggiungibili in barca: di particolare bellezza quelle del Cammello, della Bombarda e del Presepio. Tante anche le possibilità per fare diving e snorkeling. La più ghiotta specialità gastronomica è la pasta all’aragosta: una delizia.

Un piccolo paradiso – Levanzo è la più piccola delle Egadi : il paesino che dà il nome all’isola è costituito da casette di forma cubica che si possono affittare. Un piccolo paradiso: qualche bar e pochi ,ma straordinari ristoranti. Ci si muove a piedi, l’atmosfera è tranquilla e rilassata, il mare è sempre a pochi passi per bagni strepitosi, in un’acqua pulita e trasparente come il cristallo. Dal paese in venti minuti circa è possibile raggiungere il faraglione e Cala Minnola, e trovare una magnifica spiaggetta di ciottoli. A Levanzo c’è una delle grotte archeologicamente più importanti d’Italia: la cosidetta Grotta del Genovese con graffiti risalenti al paleolitico superiore, che rappresentano animali del Quaternario, ormai estinti.