Leopolda al via, ‘il futuro è solo l’inizio’ per la kermesse renziana

Firenze, 24 ott. (TMNews) - Il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, è già arrivata alla Leopolda a Firenze, dove sta per aprirsi la quinta edizione della kermesse ideata da Matteo Renzi. La Boschi ha salutato i giornalisti ma non ha rilasciato alcuna dichiarazione e ha raggiunto il backstage della manifestazione. Nel parterre della ex stazione Leopolda stanno iniziando ad arrivare gli ospiti, mentre il premier Matteo Renzi è già partito da Bruxelles per giungere all'iniziativa che aprirà ufficialmente questa sera con un suo saluto.

Al via la quinta edizione della Leopolda, che è la prima governativa. Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme e ai Rapporti col Parlamento, è arrivata pochi minuti fa alla vecchia stazione, a Firenze, dove dalle ore 19 inizieranno le registrazioni per la tre giorni della kermesse renziana. Una curiosità: l’anno scorso aveva fatto scalpore il suo look con scarpe a tacco alto, leopardate. Quest’anno, invece, una scelta all’insegna della sobrietà: la Boschi ha ripiegato su degli stivali di pelle di colore neri.

Il presidente del Consiglio e segretario Pd, Matteo Renzi, è atteso in serata. Davanti ai cancelli ancora chiusi della Leopolda c’è già folla. Sono circa 200 le persone che attendono di poter entrare all’interno della storica stazione ferroviaria per poter assistere ai lavori dell’assemblea promossa da Renzi per il quinto anno consecutivo. I primi partecipanti sono arrivati intorno alle 16.30: tra di loro anche alcuni imprenditori, artigiani e commercianti che intendono parlare con i parlamentari presenti alla manifestazione per segnalare alcuni problemi. Tra coloro che attendo di entrare anche numerosi ‘vecchi’ affezionati alla manifestazione, cioè persone che non si sono persi neppure una delle quattro edizioni precedenti.

Somiglia molto a quello dell’edizione 2013 il palco allestito per la quinta replica della kermesse: una bici capovolta come pronta per essere riparata, due tavoli in legno grezzo stile country, una tv anni ’60, palloni da calcio e da rugby in cuoio, birilli da bowling, una vecchia voliera, sedie e libreria vintage, due lavagne pronte per raccogliere idee. Il palco presenta anche molti elementi per rendere agevoli gli interventi: un mega schermo al plasma rivolto verso gli animatori che staranno seduti ai tavoli, una brocca d’acqua e dei bicchieri in vetro, microfoni vari. Anche questi ultimi in stile vintage.

Dietro il palco della manifestazione è stata allestita un’area appositamente per il governo ed in particolare per il presidente del Consiglio Matteo Renzi. L’area, addobbata con tende bianche di lino, è arredata con divanetti e tavolini dove i ministri e il premier dovranno parlare ma anche telefonare e collegarsi via internet per seguire le rispettive vicende governative.

500 VOLONTARI Sono 500 i volontari in servizio per i tre giorni dell’assemblea. Ogni giorno i volontari saranno tra 150 e 200 e si dedicheranno all’accoglienza, alla vigilanza e all’assistenza dei partecipanti. Tra i compiti assegnati ai volontari anche quelli di registrazione e accreditamento degli ospiti e pure la vendita dei gadget per l’autofinanziamento. In vendita ci sono magliette, tazze, penne biro e shopper, tutti gadget che riportano i colori della quinta edizione della Leopolda e il titolo ‘Il futuro è solo l’inizio’.

OLTRE 450 GIORNALISTI Sono oltre 450 i giornalisti italiani e stranieri accreditati per seguire l’assemblea della Leopolda. Nel capannone della ex stazione ferroviaria è stata allestita una sala stampa suddivisa in due grandi spazi. La kermesse renziana si concluderà nella tarda mattinata di domenica.