L’Anno dell’Italia in America Latina 2015, ‘tanta voglia di Italia nel mondo’

Mario Giro, sottosegretario agli Esteri con delega agli italiani nel mondo, nella conferenza stampa di presentazione dell’Anno dell’Italia in America Latina 2015, ha detto: "Questo è l’anno dell’Italia in America Latina, durante il quale intendiamo presentare tutta la nostra la ricchezza e raccogliere tutti gli aspetti della presenza del nostro Paese, e della sua influenza culturale, nel mondo".

Quello che sta per iniziare “è un grande viaggio che abbiamo deciso di svolgere in tutto il continente latino americano, molto vicino all’Italia non solo per la presenza di milioni di italiani, ma anche per il tentativo comune di guardare al futuro della cooperazione".

L’anno dell’Italia in America Latina sarà animato da centinaia di iniziative, tra mostre d’arte, cinema, musica, teatro design e letteratura per portare nel continente latino americano il meglio del nostro Paese, con il duplice obiettivo di dare risalto alla già consolidata presenza italiana e di creare le premesse per una sempre maggiore integrazione culturale, economica, scientifica e tecnologica tra i due Paesi.

Sul rapporto tra cultura ed economia: "la cultura pervade tutti gli aspetti del nostro essere Paese e anche il nostro fare impresa dipende dalla nostra cultura". "C’è molta voglia di Italia nel mondo – ha sottolineato Giro – e noi dobbiamo cercare di capirla di più; questo evento porta il nostro Paese in giro per il continente latino americano e tutto questo fa crescita, non solo economica, ma anche di rapporti e di influenza".

Dunque con il prossimo anno si aprirà l’Anno dell’Italia in America Latina: oltre 200 eventi in programma suddivisi in dieci sezioni che spaziano dal cinema alla musica passando per la scienza, la tecnologia, le imprese e il Made in Italy.

Giro, alla presenza tra gli altri del suo collega argentino Eduardo Zuain – con il quale e’ stato firmato un protocollo esecutivo di cooperazione culturale tra Italia e Argentina -, Moni Ovadia e Renzo Arbore, alla Farnesina ha spiegato: "Quello dell’Italia in America Latina sara’ un anno particolare: primo perche’ non sara’ solo della cultura italiana ma di tutta la ricchezza del nostro Paese. In secondo luogo perche’ non si svolgera’, come di consueto, in una sola nazione ma in un continente intero.

"L’Italia e’ un paese che offre tantissimo. E’ un Paese amico dell’Argentina: come diceva Borges gli argentini sono italiani che parlano spagnolo", ha detto il sottosegretario agli Esteri argentino Eduardo Zuainorges esprimendo l’auspicio che l’"Argentina possa essere sempre la porta d’ingresso dell’America Latina".

IN DIRETTA WEB Martedì alle 8.30 il Comitato permanente sugli italiani nel mondo e la promozione del sistema paese, costituito dalla Commissione Affari esteri, svolgerà l’audizione del Sottosegretario agli Affari esteri, Mario Giro, sulle politiche relative agli italiani all’estero e sulle questioni relative alla diffusione della cultura e della lingua italiana all’estero. L’appuntamento sarà trasmesso in diretta web tv nel sito della Camera.