Kokeshi Rebel Fest 2015 – di Beatrice Boero

Alla scoperta dello Ying e Yang. Arriva il Kokeshi Rebel Fest 2015. La partecipazione è aperta a tutti, il bando è online. Si tratta dell’appuntamento internazionale dedicato al mondo delle Arti e della Cultura giapponese, quest’anno alla sua seconda edizione. Il tema per il 2015 è uno dei più cari alla cultura orientale: Ying Yang, ovvero L’armonia degli opposti. La scadenza del bando è prevista per il 31 marzo prossimo: sul sito modulistica e modalità di partecipazione. Il concorso è aperto ad artisti orientali ed occidentali impegnati in tutte le principali discipline performantiche e figurative.

Fra le specialità ammesse, ricordiamo: la sezione Performance con le arti tradizionali e le arti dalla subcultura, le danze tradizionali e moderne, il Taiko (tamburi tradizionali giapponesi). E ancora: le Cerimonie tradizionali, la Musica; le opere con i lavori di pittura, fotografia, scultura e lavorazioni su materiali (materiali plastici, cartapesta etc). Ammesse anche le installazioni, le video proiezioni, le creazioni sartoriali, le opere pittoriche di artisti del tatuaggio. Il Festival prevede le seguenti sezioni: esposizioni di dipinti a tema yin-yang, a tema Giappone, di fotografie (stessi temi), video proiezioni, esposizioni di tavole pittoriche ad opera di artisti del tatuaggio e manga.

Non mancheranno  performance di artisti che proporranno la loro visione del Giappone e del tema del festival, ikebana, cerimonia del te, shodo, arti marziali (da specificare), performance di taiko. Sono inoltre previste conferenze e dibattiti.

Strutturato come un concorso che sfocia in un Festival, il Kokeshi Rebel Fest è una manifestazione unica, in Italia e non solo, che vuole raccontare la passione per l’ampio Universo della Cultura e delle Arti giapponesi vista dal doppio angolo visuale, occidentale e orientale. All’interno di questa premessa il Kokeshi Rebel Fest vuole in questa seconda edizione approfondire il concetto di yin-yang, l’armonia degli opposti.

L’armonia, infatti, è alla base del concetto filosofico prima cinese e poi giapponese, dello yin e yang, ovvero delle due polarità complementari, dove una parte può essere compresa solo in relazione al tutto. Yin e Yang si creano a vicenda, possono essere distinti l’uno dall’altro ma non separabili, emblema di un’armonia dinamica su cui si basa la visione orientale della vita, dell’arte e dell’estetica. Più ed oltre ad una teoria di contrapposizione degli opposti, quella dello yin e dello yang è un pensiero che teorizza come l’insieme vada oltre il dualismo.