Italiani nel mondo, La Marca (Pd): “Bene l’assunzione di un contrattista nel Consolato di Toronto”

Per Francesca La Marca, deputata Pd, si tratta di “un primo passo verso la giusta direzione” che però “non esaurisce le esigenze avvertite dalla nostra comunità residente”

“Desidero esprimere la mia soddisfazione per l’emanazione da parte del Console generale di Toronto di un avviso di assunzione di un impiegato a contratto da adibire al servizio di collaboratore amministrativo”. Lo dichiara in una nota l’On. Francesca La Marca, Pd.

“Il Consolato di Toronto è uno dei più grandi e importanti del Nord America e in esso, da tempo, si registrano nell’erogazione dei servizi ai nostri connazionali le consuete difficoltà legate alla limitazione di personale e alla crescita delle incombenze che ricadono sugli uffici consolari. Si tratta di una situazione che ho fatto presente, assieme ad altre di non minore rilievo nella mia ripartizione, in modo insistente e assiduo ai responsabili del MAECI, con i quali mi incontro periodicamente proprio per monitorare lo stato dei servizi consolari in nord e centro America. L’ultima occasione è stata quella dell’incontro con il Ministro Plenipotenziario Renato Varriale, Direttore generale per le risorse e l’innovazione presso la Farnesina.

Si tratta di un primo passo, naturalmente, che non esaurisce le esigenze avvertite dalla nostra comunità residente in quella grande circoscrizione consolare e i problemi di funzionalità degli uffici, ma certamente è un passo compiuto nella giusta direzione”.

“Non mancherò di seguire con la stessa attenzione del passato – conclude La Marca – sia la situazione di Toronto che degli altri importanti terminali della nostra amministrazione nella mia ripartizione di riferimento, dandone notizia ai nostri connazionali, che sono il riferimento obbligato per ognuno di noi”.