Meteo, settimana all’insegna dell’instabilità tra nuvole piogge e schiarite

Nuvolosità diffusa su quasi tutta la Penisola. In alcune zone dello Stivale tornano piogge e temporali e calano le temperature

La primavera stenta a decollare davvero. Ecco le previsioni del servizio meteorologico dell’aeronautica militare per domani, giovedì 2 maggio, in Italia.

Nord: al primo mattino ampi spazi di sereno un po’ ovunque; seguirà una graduale intensificazione della copertura nuvolosa sul settore occidentale e sulla restante catena alpina e prealpina con rovesci e temporali attesi tra tarda mattinata e pomeriggio e che tenderanno ad attenuarsi solo parzialmente nelle ore serali; i fenomeni assumeranno carattere nevoso sui rilievi confinali oltre i 1700-1800 metri. Nuvolosità diffusa, ma poco consistente dalle ore pomeridiane sul restante settentrione, senza fenomeni associati.

Centro e Sardegna: poche nubi sulle regioni centrali, a eccezione di addensamenti cumuliformi sulle zone montuose tra Lazio centromeridionale e Abruzzo durante le ore più calde, con possibili isolati rovesci. Dalla sera attesi annuvolamenti più consistenti sul settore settentrionale dell’isola e sulla dorsale appenninica che potranno dar luogo a occasionali piovaschi sui rilievi toscani.

Sud e Sicilia: cielo sereno o poco nuvoloso, con al più annuvolamenti sparsi dalla tarda mattinata sulle zone interne del Molise, lungo le aree tirreniche peninsulari e sulla Puglia centromeridionale con isolati rovesci specie sulle zone montuose; generale attenuazione serale dei fenomeni.

Temperature: minime in lieve flessione su Emilia-Romagna centrorientale, alta Toscana e Sicilia orientale; in tenue rialzo su Sardegna, basso Lazio, Campania e Basilicata; senza variazioni di rilievo altrove. Massime in leggera diminuzione su Piemonte centrorientale, Liguria e pianura friulana; in aumento su area centrorientale emiliano-romagnola, entroterra toscano e rimanente Centro-Sud; pressochè stazionarie sul resto del paese.

PER I PROSSIMI GIORNI

Le previsioni del servizio meteorologico dell’aeronautica militare per i prossimi giorni in Italia.

Venerdì 3 maggio al Nord: cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale, localmente anche intense tra pomeriggio e serata su basso Piemonte, pianura lombarda e Friuli-Venezia Giulia; i fenomeni assumeranno carattere nevoso sulla catena alpina oltre i 1700-1800 metri, ma con quota neve in calo serale sui rilievi del Trentino-Alto Adige fino ai 1400-1500 metri.

Centro e Sardegna: nuvolosità in rapida intensificazione un po’ ovunque con nubi più compatte su coste meridionali sarde, regioni tirreniche peninsulari e Umbria, dove saranno associate a deboli rovesci sparsi e locali temporali, più frequenti sulla Toscana, dove la fenomenologia dalla serata potrà risultare anche di forte intensità; nelle ore serali le precipitazioni tenderanno a coinvolgere anche le Marche.

Sud e Sicilia: copertura sempre più estesa e consistente in rapido aumento su tutto il settore con precipitazioni diffuse che dalla Sicilia si estenderanno dal primo pomeriggio alle regioni peninsulari e che potranno assumere in serata sulla Campania anche il carattere di temporale.Temperature: minime in lieve rialzo su Liguria centroccidentale, Pianura padana, restante Triveneto, Toscana, Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e isole maggiori; stazionarie altrove. Massime in leggero aumento lungo le coste adriatiche pugliesi e sulla Calabria; senza variazioni di rilievo sui rilievi centrorientali delle Alpi, in Sardegna, Lazio centromeridionale, Abruzzo e sulle restanti regioni meridionali peninsulari; in diminuzione sul resto del paese, più deciso su Lombardia sudoccidentale e Sicilia.

Sabato 4 al mattino condizioni di maltempo su gran parte del paese, in successiva attenuazione sulle isole maggiori e poi, dalla sera, al Centro-Sud peninsulare.

Domenica 5 ancora maltempo su Lombardia sud-orientale, Triveneto, gran parte del Centro peninsulare e soprattutto sull’Emilia-Romagna, dove la fenomenologia potrà essere anche di forte intensità; nuvolosità a tratti consistente sul resto del paese con deboli precipitazioni su Campania e coste tirreniche di Basilicata e Calabria.

Lunedì 6 tempo che migliora gradualmente al settentrione e sulle regioni centrali tirreniche con ampi spazi soleggiati; ancora nubi sul rimanente Centro-Sud con fenomeni sparsi in assorbimento da fine giornata. Martedì residui piovaschi al mattino sulle aree ioniche, ma in successivo miglioramento e condizioni di cielo poco nuvoloso altrove.