Italiani nel mondo, Di Biagio (SC): al MAE deleghe frammentate, ma primi segnali di apertura

"L’audizione di oggi nel Comitato per le questioni degli italiani nel Mondo del Viceministro Archi è stata anche l’occasione per avere conferme circa l’estrema e poco funzionale frammentarietà di deleghe tra tre viceministri ed un sottosegretario che al momento condiziona l’amministrazione del Mae e che rischia di creare non pochi danni alla gestione delle politiche a sostegno degli italiani nel Mondo. Ma su mia segnalazione, l’audizione del Viceministro è stata anche una interessante occasione per affrontare il tema delle criticità legate all’inps e ai suoi servizi ai nostri connazionali all’estero". Lo dichiara Aldo Di Biagio, senatore di Scelta Civica in una nota. "Il viceministro Archi ha condiviso l’esigenza di un confronto tra istituzioni competenti, tra l’altro già avviato, finalizzato a trovare delle soluzioni concrete sul breve periodo per intervenire su quelle falle e mancanze del sistema che stanno creando notevoli problemi ai connazionali soprattutto quelli indigenti". Di Biagio ha concluso: "Attendiamo delle soluzioni dal Ministero e ne chiederemo conto con un invito a riferire nel comitato al fine di essere tempestivamente informati e soprattutto consultati".