Italiani all’estero, nuova sede per il Consolato Generale d’Italia in Curitiba

Luigi Vignali, direttore generale per gli italiani all’estero alla Farnesina, è giunto dall’Italia per l’occasione. Vari gli esponenti presenti della nutrita collettività italiana nella circoscrizione, che conta più di 130.000 connazionali

Lo scorso 30 settembre è stata inaugurata la nuova sede demaniale del Consolato Generale d’Italia in Curitiba, in Brasile. Durante la cerimonia è stata data la possibilità ai partecipanti di visitare i nuovi locali.

All’evento erano presenti, tra gli altri, il Console Generale Salvatore Di Venezia, l’Ambasciatore d’Italia in Brasile Francesco Azzarello, il Vice Governatore dello Stato del Paranà, Darci Piana e il Sindaco di Curitiba, Rafael Greca de Machedo.

Luigi Vignali, direttore generale per gli italiani all’estero alla Farnesina, è giunto dall’Italia per l’occasione.

Vari gli esponenti presenti della nutrita collettività italiana nella circoscrizione, che conta più di 130.000 connazionali.

L’acquisto della nuova sede del Consolato Generale a Curitiba, con i connessi lavori di adeguamento degli spazi, si inserisce nella più ampia strategia di razionalizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare demaniale all’estero, cui la Farnesina annette grande rilevanza, con particolare attenzione alle sedi consolari al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti ai connazionali.

L’edificio è dotato di tutti i più moderni ed efficienti sistemi di sicurezza ed è “eco friendly”, adottando un sistema di riciclaggio e riutilizzo delle acque, pannelli solari sul tetto e ricariche per bici ed auto elettriche. La sede occupa una superficie di 910 mq circa ed è stata allestita seguendo le indicazioni tecniche della Farnesina.

L’Ambasciatore Azzarello e il DG Vignali, a margine dell’evento, hanno incontrato i membri del CGIE eletti in Brasile e del Comites della circoscrizione di Curitiba, che comprende gli Stati brasiliani del Paranà e di Santa Catarina, nonché i Rappresentanti consolari onorari attivi sul territorio.