Italiani all’estero, l’italoamericano Enzo Odoguardi coordinatore MAIE Nord America. Merlo: “Pronti alla sfida del 2023”

“Sono pronto a fare la mia parte all’interno del MAIE - assicura Odoguardi -. Abbiamo l’intenzione di portare ovunque, in tutte le circoscrizioni consolari nordamericane, un messaggio chiaro, rivolto agli italocanadesi e agli italoamericani: vogliamo farvi sentire più vicini all’Italia. Vogliamo promuovere con ancora maggiore forza la cultura italiana in Canada; puntiamo a valorizzare le nostre tradizioni, i nostri valori, la nostra italianità in tutto il Nord America”

Da sinistra, nella foto: Angelo Viro, vicepresidente MAIE,; Ricardo Merlo, senatore e presidente MAIE; Enzo Odoguardi, coordinatore MAIE Nord America

Enzo Odoguardi è il nuovo coordinatore del MAIE in Nord America. Imprenditore italoamericano, a capo di un gruppo che opera nel settore delle costruzioni e ha proprie sedi negli Stati Uniti e in Canada, Odoguardi ha deciso di sposare in pieno il progetto del Movimento Associativo Italiani all’Estero, “l’unica forza politica che si batte da sempre per difendere gli interessi degli italiani nel mondo”, spiega lo stesso neo coordinatore.

Di origine calabrese, come moltissimi connazionali residenti in Nord America, fin da giovane ha dimostrato grandi capacità di relazioni pubbliche, grande senso delle istituzioni e soprattutto si è sempre distinto nell’aiutare i più deboli e bisognosi attraverso volontariato e opere di beneficienza a favore dei meno fortunati.

“Sono pronto a fare la mia parte all’interno del MAIE – assicura Odoguardi -. Sono già al lavoro per riqualificare il Movimento in Nord America, attraverso i tanti contatti che ho nelle diverse circoscrizioni consolari e le tante persone che, insieme a me, hanno capito che i partiti romani non possono dare risposte concrete a noi che viviamo oltre oceano. Ringrazio il presidente del MAIE, Sen. Ricardo Merlo, per la fiducia accordatami. Abbiamo acceso i motori e siamo già partiti: stiamo preparando un cronoprogramma di iniziative che interesseranno tutti gli States e tutto il Canada. Abbiamo l’intenzione di portare ovunque, in tutte le circoscrizioni consolari nordamericane, un messaggio chiaro, rivolto agli italocanadesi e agli italoamericani: vogliamo farvi sentire più vicini all’Italia. Vogliamo promuovere con ancora maggiore forza la cultura italiana in Canada; puntiamo a valorizzare le nostre tradizioni, i nostri valori, la nostra italianità in tutto il Nord America. Tutti i partiti romani ci hanno deluso, rimbocchiamoci tutti insieme le maniche e contribuiamo a rafforzare l’unico Movimento di italiani all’estero che ha dimostrato nel corso degli anni di sapersi occupare davvero dei nostri problemi e delle questioni che più interessano noi italiani residenti oltre confine”, conclude.

“Auguro a Enzo Odoguardi buon lavoro, nell’interesse dei connazionali di Stati Uniti e Canada”, dichiara Angelo Viro, vicepresidente MAIE. “Sono convinto che con le sue capacità, con la passione e la determinazione che lo contraddistinguono, sarà in grado di rafforzare ulteriormente il MAIE Nord America”.

Viro e Odoguardi sono entrambi due importanti imprenditori che hanno deciso di fare squadra e di collaborare ad un progetto comune, quello che vuole costruire una casa MAIE forte e organizzata in tutta la ripartizione del Nord e Centro America.

Soddisfatto il presidente Merlo: “Ci prepariamo al meglio per affrontare la sfida più importante, quella delle elezioni politiche del 2023. Sappiamo che anche gli italiani in Nord America si sentono abbandonati a se stessi, trascurati dai loro rappresentanti parlamentari. Finora la partitocrazia romana li ha presi in giro e i nostri connazionali lo hanno capito. Saremo noi, come MAIE, a ridare loro fiducia e speranza”, conclude il senatore.