Italiani all’estero, elezioni Comites: a Manchester per la prima volta presentata più di una lista

Una di queste è Italia4Italy, che si autodefinisce "nuova, indipendente e progressista". E' guidata dal matematico Cesare G. Ardito, 29 anni

Entro la fine dell’anno si voterà per il rinnovo dei Comites, i Comitati degli italiani all’estero, organismi costituiti da connazionali eletti direttamente da altri italiani presenti nel territorio di riferimento. Comites che rappresentano di fatto l’anello di congiunzione tra il territorio e le nostre rappresentanze diplomatico-consolari.

Nel Regno Unito sono presenti tre Comites: quello di Londra, che si riferisce al sud dell’Inghilterra ed al Galles, quello di Manchester, che copre tutta l’Inghilterra settentrionale da Birmingham al confine scozzese, ed un terzo Comites che comprende la Scozia e l’Irlanda del Nord.

Per il Comites di Manchester è stata presentata più di una lista. E’ la prima volta. Una di queste è Italia4Italy, che si autodefinisce “nuova, indipendente e progressista”. E’ guidata dal matematico Cesare G. Ardito, 29 anni, dal 2017 amministratore della community Facebook “Italiani a Manchester” e del relativo sito web, punto di riferimento per moltissimi italiani nel Nord.

“Abbiamo scelto di candidarci – afferma Ardito – per superare l’attuale immobilismo e portare la voce di tutti gli italiani all’interno del Comitato: i Comites sono un utilissimo collegamento tra Consolati/Ambasciate ed il territorio, atti a portare problemi ed istanze di ogni comunità all’interesse delle istituzioni. Un Comites aiuta la comunità a non frammentarsi, rimanendo unita per combattere per i propri diritti. Quello che io invito a fare è anzitutto votare, cioè partecipare attivamente al processo democratico scegliendo i propri rappresentanti: solo così il Comites potrà davvero rappresentare l’intera comunità degli italiani nel Regno Unito”, conclude.

Un’altra lista candidata è la lista “Costruiamo il Domani – ACLI”, guidata dal presidente dell’attuale Comites Emanuele Bernardini. Questa lista si propone di prendere forza dalle proprie radici, ovvero quelle dell’emigrazione italiana in Inghilterra, attivarsi quotidianamente per rispondere ai bisogni della comunità e, da qui il nome, costruire un mondo migliore per il domani tramite il proprio operato.

La sfida è entusiasmante. Nelle prossime settimane ItaliaChiamaItalia.it sentirà i principali esponenti delle liste presenti in UK affinchè ci possano raccontare qual è la loro visione e la loro idea di Comites e comunità.