Italiani all’estero, Renata Bueno (Misto): ‘basta Berlusconi’ (VIDEO)

Renata Bueno, deputata 34enne eletta nella ripartizione estera Sud America con l’USEI (l’Unione Sudamericana Emigrati Italiani di Eugenio Sangregorio), ma che una volta a Roma ha deciso di lasciare il movimento che le ha consentito di conquistare il proprio seggio nel parlamento italiano, è stata intervistata da Repubblica TV. Bueno, che fa parte del Gruppo Misto alla Camera ed è membro della componente MAIE (il Movimento Associativo Italiani all’Estero fondato e presieduto dall’On. Ricardo Merlo), un movimento – fra l’altro – in cui non crede pienamente (“il rapporto con Maie è di natura squisitamente amministrativa – ha dichiarato in una intervista a ItaliaChiamaItalia -: ho accettato l’invito di Merlo di entrare nella sua componente per avere facilitazioni nella gestione del mandato, dalla disponibilità di un ufficio consultivo per le iniziative parlamentari, ad una segreteria organizzativa ad altre piccole ‘comodità’ logistiche che non sono affatto trascurabili per chi è così lontana da casa come me”), alla TV di Repubblica dice “basta Berlusconi!”. E quando il giornalista le spiega che pagarle il volo andata e ritorno dal Brasile è un costo eccessivo per gli italiani, lei afferma “gli sprechi sono altri”. Ovvio. Intanto, da quando è stata eletta Renata è andata in Brasile – e tornata in Italia – “almeno 5 o 6 volte”.

Tornando al Cavaliere, è giusto farlo decadere? “Sì, Berlusconi basta”. Quindi lei lo vede come un personaggio del “bunga bunga”? “Eh, pure, sì, eh eh eh”, e sorride. Ma che ti ridi, Renata? Alla deputata italo-brasiliana, che dice di essere “autonoma e indipendente” e dunque “vado bene da tutte le parti”. Già, un po’ come il prezzemolo, come il nero che sta bene con tutto. Eletta con l’USEI, abbandona il movimento e si dice sia pronta a formarne uno proprio; entra nella componente MAIE, ma lo fa solo per ragioni “amministrative”, lei della visione politica e del progetto di Merlo in realtà se ne sbatte. “Basta Berlusconi”, dice. Ma a noi sembra che questa giovane deputata sia venuta a Roma per farsi delle vacanze dorate e a giudicare dalla sua attività parlamentare e legislativa pare proprio sia così. E allora? “Basta Renata Bueno!”, verrebbe quasi da replicare.