Italia-Quebec, accordo su patenti di guida. La Marca (Pd) chiede incontro a ministro De Micheli

“Dietro i rapporti protocollari vi sono le attese e i bisogni delle persone e da essi è necessario partire, mettendoli al centro del lavoro diplomatico”

On. Francesca La Marca, Pd

“La definizione del protocollo di intesa sul reciproco riconoscimento delle patenti di guida tra guida tra l’Italia e il Québec, oggetto di un lungo scambio di documenti tra le parti, sta conoscendo tempi più lunghi del previsto. Se si trattasse di mere questioni burocratiche si potrebbe capire. Ma dietro i rapporti protocollari vi sono le attese e i bisogni delle persone e da essi è necessario partire, mettendoli al centro del lavoro diplomatico. Questa almeno è la mia opinione. Un orientamento che mi ha indotto ormai da anni ad avere una lunga serie di contatti e iniziative, parlamentari e dirette, sia con le autorità italiane competenti in materia che con le autorità canadesi. Il tempo non mi distoglie da questo proposito. Per questo, ho deciso di avviare un nuovo giro di contatti e sollecitazioni, iniziando dal nostro Ministro per i trasporti, On. Paola De Micheli, a cui ho chiesto un appuntamento per investirla della questione e chiederle di fare quanto è nelle sue possibilità per accelerarne la conclusione”. Lo dichiara in una nota l’On. Francesca La Marca, deputata Pd eletta nel Nord e Centro America e residente in Canada.