Il trading sociale

Mentre qualche anno fa, investire in materie prime, forex e indici richiedeva un know-how e competenze professionali. Oggi, grazie alla moltiplicazione delle piattaforme online ma anche grazie alla democratizzazione della conoscenza su internet, si può contare sulle conoscenze e sugli strumenti di altri trader per sfruttare il mercato. Questo è il concetto di Social Trading.

“Non è richiesta alcuna conoscenza del mercato finanziario per fare social trading”

In parole povere, il Social Trading (chiamato anche copy trading) è un servizio che permette agli investitori di tracciare e replicare le operazioni di trading dei trader professionisti. Questo servizio permette ai principianti di collegare i loro conti di trading a quelli dei trader esperti e di replicare automaticamente le loro transazioni. Non è richiesta alcuna conoscenza del mercato finanziario per impegnarsi nel social trading.

Con il social trading, i principianti seguono le pratiche di trading dei trader di successo in tempo reale e copiano le loro transazioni. I singoli possono seguire l’attività dei trader che scelgono. Di conseguenza, molte piattaforme che permettono di copiare le transazioni di terzi sono apparse sul mercato e stanno esplodendo in numero di utenti di recente.

Alcune di queste piattaforme, , includono eToro, Iq Option, Option 24, BDSwiss qui dettagliate in dettaglio. Oltre a queste piattaforme, molte altre società di brokeraggio permettono ai principianti di collegare i loro conti a quelli dei trader avanzati. Pertanto, quando il trader professionista che viene copiato lascia il trading o attiva un’altra funzione di trading come uno stop-loss o un ordine di take profit, il conto collegato replica automaticamente questa pratica.

I “social network” di trading come eToro hanno una “leader board” che elenca i nomi dei trader in base alle loro performance. Questo grafico rende più facile per i principianti identificare i migliori trader da seguire.

“In teoria, il social trading permette ad ogni individuo di investire i propri risparmi senza troppi rischi e di generare guadagni sul mercato azionario”.

Infatti, seguendo e copiando le azioni di un trader di talento, è possibile trarre vantaggio dalle fluttuazioni del mercato e generare guadagni senza conoscenze preliminari. Questa tecnica attraente è quindi destinata a svilupparsi ulteriormente nei prossimi anni. L’emergere di nuovi strumenti di trading rende il social trading sempre più pratico e gli individui sono alla ricerca di questo.

Le origini del Social Trading – Nascita ed evoluzione

Per capire come il social trading si affermerà in futuro, dobbiamo capire la sua storia e il processo che ha portato alla sua evoluzione.

La prima forma di Social Trading

Il Social Trading nelle sue prime forme è stato fatto tramite e-mail. Le e-mail sono state utilizzate come mezzo di comunicazione quando i Trader volevano effettuare un acquisto o una vendita.

Evoluzione del Social Trading

Anche se le e-mail vengono inviate istantaneamente, c’è un considerevole lasso di tempo tra il momento in cui un commerciante scrive un’e-mail, la invia, il momento in cui il destinatario riceve il messaggio e il momento in cui lo legge. L’intera catena può richiedere almeno un minuto o due, ma nel mondo del trading anche i secondi contano. Quando il destinatario completa una transazione, può essere troppo tardi o addirittura controproducente.

Infine, le sale di negoziazione sono entrate nel mondo del trading. Le trading room sono stanze virtuali dove i trader si incontrano per comunicare e scambiare informazioni.

In questo caso, il trasferimento delle informazioni è stato molto più veloce dell’invio di e-mail. Il mittente ha digitato nella chat room dove tutti i trader hanno ricevuto il messaggio e hanno agito contemporaneamente. Questo metodo si è dimostrato più efficiente dell’invio di e-mail. 

L’avvento del mirror trading e del copy trading.

L’introduzione di un sistema di generazione automatica del segnale ha eliminato i problemi di attesa e di latenza. La prima azienda ad offrire una piattaforma di Social Trading automatizzata è stata Tradency. Nel 2005 ha introdotto Mirror Trader, che genera segnali automatici. I trader di tutto il mondo potevano accedervi e seguire automaticamente le strategie degli altri trader, questa forma di trading algoritmico era chiamata “Mirror Trading”.

Questo sistema si è rivelato un grande successo per tutti i trader. Divenne rapidamente famosa. In seguito, questo metodo ha permesso di perfezionare il processo di mirroring e di consentire ai trader di copiare direttamente le transazioni effettuate da un trader. Ecco perché si chiamava “copy trading”.

La nascita del commercio sociale

I limiti del copy trading e del mirror trading sono ciò che ha portato alla nascita del social trading. Era necessario aumentare l’interazione sociale e la trasparenza tra i commercianti.

I trader possono collegare il loro conto personale e l’intero portafoglio e la cronologia delle transazioni diventa automaticamente visibile agli altri trader. Questo ha aumentato la fiducia e la trasparenza tra gli operatori.