GUERRA IN UCRAINA | Salvini in Polonia: “La priorità è fermare la guerra”

“Obiettivo primario e' lavorare per la pace, garantendo l'invio di aiuti italiani in Polonia e Ucraina. Salvini ha incontrato alcuni imprenditori connazionali nella sede dell'ambasciata d'Italia, poi e' stato ricevuto dalla Nunziatura apostolica in Polonia"

“‘Grazie per lo straordinario esempio di accoglienza che state mostrando a tutta Europa, anche l’Italia e’ pronta. La priorita’ e’ fermare la guerra”. Salvini si e’ complimentato con il premier polacco Mateusz Jakub Morawiecki al termine della prima giornata a Varsavia: i due leader si erano scambiati diversi messaggi anche negli ultimi giorni”. E’ quanto si legge in un comunicato stampa targato Lega a proposito della missione in Polonia del segretario Matteo Salvini che “restera’ all’estero fino a mercoledi’, con diversi incontri programmati fino al confine con l’Ucraina” e che ha “l’obiettivo di verificare la situazione e offrire aiuto concreto”.

“Salvini ha incontrato alcuni imprenditori connazionali nella sede dell’ambasciata d’Italia, poi e’ stato ricevuto dalla Nunziatura apostolica in Polonia”, continua la nota sottolineando che “obiettivo primario e’ lavorare per la pace, garantendo l’invio di aiuti italiani in Polonia e Ucraina. Salvini intende impegnarsi per favorire l’arrivo e l’ospitalita’ in Italia di bimbi, donne e famiglie in fuga dalla guerra. In Polonia il sistema di accoglienza sta reggendo nonostante un flusso costante di persone che rischia di aumentare: al momento si stimano almeno 100mila ingressi ogni 24 ore. Varsavia sta garantendo trasporti gratuiti e massima assistenza anche grazie alla straordinaria generosita’ dei cittadini che offrono ospitalita’ nelle proprie abitazioni. Preoccupano l’eventuale inasprimento del conflitto e il previsto abbassamento delle temperature dei prossimi giorni”, conclude la nota.