Grande successo per il Congresso MAIE Uruguay, Borghese: “Presto una nuova sede consolare a Montevideo”

L’On. Mario Borghese, vicepresidente MAIE: “La lotta che abbiamo portato avanti per tanti anni ha dato i suoi frutti”. Aldo Lamorte, coordinatore MAIE Uruguay: “Felici di avere vinto la battaglia, complimenti al Sottosegretario Merlo per il prezioso lavoro che porta avanti senza pause”

MAIE URUGUAY

Grande successo per il Congresso MAIE Uruguay tenutosi ieri mercoledì 6 marzo a Montevideo. All’evento hanno partecipato tutti i coordinatori del MAIE Uruguay, insieme ai rappresentanti delle maggiori associazioni italiane e regionali operanti in Uruguay, i consiglieri Comites, imprenditori e liberi professionisti tra i più attivi nella comunità italiana. Presente anche Cinzia Frigo, ex console di Montevideo.

“La lotta che abbiamo portato avanti per tanti anni ha dato i suoi frutti, molto presto Montevideo avrà una nuova sede consolare”, ha dichiarato l’On. Mario Borghese, vicepresidente del MAIE, durante il suo intervento.

Borghese ha anche voluto sottolineare l’importanza che riveste il fatto che “il nostro presidente”, Sen. Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri, “ricopra un incarico di così alto livello all’interno del governo italiano”. “Oggi il MAIE continua a crescere in Uruguay con obiettivi chiari e precisi, tesi a migliorare la qualità di vita dei nostri connazionali”.

L’On. Mario Borghese, vicepresidente MAIE, durante il suo intervento

Proprio oggi il Sottosegretario Merlo incontrerà la comunità italiana a Montevideo.

Il vicepresidente del MAIE ha espresso grande apprezzamento per il lavoro svolto dal coordinatore del MAIE in Uruguay, Aldo Lamorte.

AL LAVORO

“Siamo felici – ha commentato Lamorte – che la battaglia per il consolato sia stata vinta, la comunità italiana in Uruguay avrà una nuova sede consolare. I miei più sinceri complimenti vanno al Sottosegretario Ricardo Merlo per il lavoro che sta portando avanti senza sosta. All’estero già sentiamo la differenza rispetto alla precedente gestione: lo scorso governo qui a Montevideo ci ha tolto il consolato, quello attuale ce lo restituisce. Gli oltre 120mila italiani qui residenti – ha concluso il coordinatore MAIE – sono grati al governo italiano per questa decisione”.

SEGUI ITALIACHIMAITALIA SU INSTAGRAM

Grande è stata anche la soddisfazione dei coordinatori nazionali e degli altri delegati MAIE che in occasione del congresso hanno potuto confrontarsi direttamente sulle questioni degli italiani all’estero.