GOVERNO | Di Maio: “Da Berlusconi senso di responsabilità, ma ognuno al suo posto”

“Va benissimo il dialogo all'interno del perimetro tracciato dal presidente Mattarella, ma ognuno al suo posto. L'opposizione e' una cosa, il governo un'altra"

Luigi Di Maio, intervistato dal Corriere della Sera, commenta un possibile ingresso in maggioranza di Forza Italia: certo, afferma il ministro degli Esteri, è necessario in questo momento il dialogo politico nel solco “del perimetro tracciato dal presidente” Sergio Mattarella, ma “ognuno al suo posto”.

Secondo Di Maio, il partito di Silvio Berlusconi “sta mostrando grande senso di responsabilita’ verso le istituzioni e credo gli debba essere riconosciuto, non era scontato”. “Cio’ che ho detto – ha aggiunto il titolare della Farnesina – e’ che va benissimo il dialogo all’interno del perimetro tracciato dal presidente Mattarella, ma ognuno al suo posto. L’opposizione e’ una cosa, il governo un’altra”.

L’ex capo politico dei 5stelle respinge l’idea di un rimpasto di governo in questo momento, sarebbe “un insulto a migliaia di famiglie e lavoratori che vivono e soffrono nell’incertezza”. “La rotta qui dobbiamo darla noi. La storia ci giudichera’, gli italiani lo stanno gia’ facendo”.

Per Di Maio “non riusciremo a rialzarci se a prevalere saranno i tatticismi. Ogni giorno sento qualcuno che parla di rimpasto”, “l’obiettivo deve essere coinvolgere tutti in un clima costruttivo e, dalle proprie posizioni, maggioranza e opposizione, recepire il meglio affinche’ l’Italia torni a correre gia’ da gennaio”.