Governo, Delrio: “Basta ricatti dai 5stelle, ci vuole un patto di governo”

“L'approccio di Di Maio non mi piace. Ricattare gli alleati non puo' essere un metodo". Le elezioni sono state evitate perche' "abbiamo scelto il Paese e le famiglie italiane”

Graziano Delrio, capogruppo dem alla Camera dei deputati, intervistato da Repubblica dice “basta ricatti 5S, avanti con il programma oppure si va al voto. E il Pd non ha paura”. Come Pd, ribadisce, “non abbiamo paura delle elezioni” e “non l’avevamo neanche la scorsa estate – aggiunge – quando ancora non si erano verificate due scissioni (di Renzi e Calenda) e avremmo potuto rafforzare il Pd correndo alle urne”.

Ma le elezioni sono state evitate perche’ “abbiamo scelto il Paese e le famiglie italiane che altrimenti avrebbero pagato i 23 miliardi della tassa Salvini sull’Iva”, ribadisce.

Comunque a Delrio non piace l’aria che tira: “Vedo minacce del tipo ‘senza di me questo non passa’ oppure ‘noi siamo l’ago della bilancia’” mentre, aggiunge, “dobbiamo rispettare tutte le sollecitazioni che vengono dalle forze di maggioranza, a maggior ragione quando arrivano dal partito piu’ forte in Parlamento: il Movimento 5 stelle”. Tuttavia “l’approccio di Di Maio non mi piace. Ricattare gli alleati non puo’ essere un metodo”.

Ora “abbiamo bisogno di un patto sulla base di quello che abbiamo deciso ad agosto nel programma di governo e sui temi comuni che anche Beppe Grillo ricorda continuamente: un’agenda per l’ambiente, l’attenzione alla giustizia sociale, un nuovo sviluppo sostenibile. Se qualcuno pensa che non sia possibile farlo ce lo dica chiaramente. Non intendiamo correre dietro a nessuno”.