Fuga di gas a Ladispoli, evacuati 200 studenti. Nessun ferito

Tanta paura, ma ora secondo il Comune “la situazione sta tornando alla normalità”. Non si segnalano feriti

Questa mattina a Ladispoli, alle porte di Roma, si è sviluppata una fuga di gas dopo il danneggiamento di una tubatura in un cantiere. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la giornata per mettere tutto in sicurezza.

L’intervento in via Praga 6, davanti all’istituto scolastico Ilaria Alpi dal quale. Per motivi di sicurezza sono stati evacuati circa 200 studenti. Chiuso anche un centro sportivo vicino al cantiere. Non si segnalano feriti.

Sul posto è intervenuto anche un mezzo del NBCR (gruppo Nucleare, biologico, chimico e radiologico) dei vigili del fuoco. I pompieri insieme ai tecnici Eni stanno concludendo le operazioni per mettere in sicurezza tutta l’area interessata.

L’Amministrazione comunale di Ladispoli in una nota informa che nel quartiere Cerreto, nella zona di via Praga dove questa mattina si è verificata una fuga di gas causata dalla rottura di un tubo durante dei lavori privati, la situazione sta tornando alla normalità.

“I cittadini che, a scopo precauzionale, erano stati fatti allontanare dalle proprie abitazioni, dopo i controlli dei Vigili del Fuoco, stanno nelle case. Per motivi prudenziali – si legge ancora – la Polizia locale ed i Vigili del fuoco avevano provveduto anche a far trasferire gli alunni della scuola di via Praga nel plesso di via Varsavia”. “I tecnici dell’Eni e dei Vigili del fuoco – ha detto il vicesindaco Loddo – alla presenza dei Carabinieri e della Polizia locale, stanno ripristinando il servizio”.