FASE 2 | Salvini: “Regole confuse, sarà un caos. Cancellerei l’autocertificazione” [VIDEO]

Cosa chiede dunque al governo il Carroccio? “Poche indicazioni, ma chiare e precise: escono quelli con i capelli biondi, non escono quelli coi capelli neri”

Matteo Salvini, leader della Lega, intervistato dall’agenzia di stampa AGI, a proposito dell’inizio della fase 2 osserva: “Domani è il 4 maggio e ci saranno diversi problemi. La gente non ha ancora capito chi può uscire a lavorare, chi può andare a trovare, il congiunto, il cugino di terzo grado, gli amici”.

Per l’ex ministro dell’Interno “c’è troppa confusione: regole confuse sulle aperture, sull’asporto”.

Cosa chiede dunque al governo il Carroccio? “Poche indicazioni, ma chiare e precise: escono quelli con i capelli biondi, non escono quelli coi capelli neri. Temo che ci sarà un caos totale”, “temo che ad andarci di mezzo saranno le forze dell’ordine cui spettano i controlli”.

“Anche come mobilità, sulla presenza sui mezzi, c’è troppa confusione – continua il segretario leghista -. So che tutti i sindaci si stanno attrezzando, ma occorrono indicazioni chiare da Roma”.

“Fosse per me, la prima cosa che eliminerei sarebbe l’autocertificazione. L’inizio della fase 2 dovrebbe essere la fine della fase delle autocertificazioni, anche per semplificare la vita a poliziotti e carabinieri”.