Ecco la frittata più grande del mondo, cucinata con 2700 uova e 70 kg di tartufo made in Italy

Billi (Lega): “La forza del made in Italy, la storica azienda Urbani di Scheggino dal 1852 è leader nel settore e copre oggi il 67% della produzione mondiale, pari a circa 220 tonnellate all'anno di tartufo”

“È la frittata più grande del mondo cucinata con 2700 uova e 70 kg di tartufo nell’ambito della rassegna annuale ‘il Diamante Nero’ svoltasi lo scorso fine settimana a Scheggino (Terni)”. Lo afferma il deputato Simone Billi, unico eletto del Centro Destra per la Lega Salvini Premier nella Circoscrizione Europa.

“La storica azienda Urbani di Scheggino dal 1852 è leader nel settore e copre oggi il 67% della produzione mondiale, pari a circa 220 tonnellate all’anno di tartufo, tra tartufi freschi e circa 600 prodotti derivati, come sughi, pasta, salse, miele, cioccolatini”.

“L’azienda con 270 dipendenti esporta l’80% della produzione, la maggior parte in Germania, Francia, Inghilterra, Spagna, Svizzera e anche in altri Paesi, come gli USA” precisa BILLI “a seguito di questa forte presenza internazionale, l’azienda ha aperto da poco anche un punto vendita da Harrods a Londra.”

“Il nostro progetto Truffleland è un grande vivaio per la sostenibilità e la tutela del prodotto tradizionale – spiega Gianmarco, titolare con Olga e Carlo, della Urbani Tartufi – che con il Museo e l’Accademia concorrono alla promozione delle attività di tartuficoltura.”

“Attraverso la promozione delle tradizioni enogastronomiche locali è possibile sviluppare la riscoperta dei piccoli borghi d’Italia – ha aggiunto Paola Agabiti, moglie di Gianmarco e sindaco di Scheggino – e la promozione del turismo nazionale ed estero.”

“Sono stato lieto di aver visitato questa importante realtà italiana” conclude il deputato della Lega “un bell’esempio dell’Italia che mi piace perchè promuove il Made in Italy in Europa e nel mondo”.