Bossi a Salvini, “ti auguro di non fare il premier”

“Se al referendum vince il No e Renzi resta a Palazzo Chigi succede un casino, il Paese si scatenerà contro di lui”

Umberto Bossi non è mai stato tenero con Matteo Salvini. Lo ha criticato anche in occasione delle elezioni comunali di Roma: “Matteo ha sbagliato a non fare l’accordo con Berluscon”, disse allora il Senatur intervistato da ItaliaChiamaItalia alla Camera dei Deputati.

Ora Bossi, a colloquio con Affari Italiani, lancia una nuova frecciata al Matteo padano: “Gli auguro di non diventare premier”,dice. Con Berlusconi tutto bene o ci sono problemi tra voi e Forza Italia? “I problemi li avrà Salvini, io non ne ho”. E Stefano Parisi? “Dipende qual è il suo programma. Però Parisi sembra una brava persona, io l’ho conosciuto. Ripeto, bisogna vedere quali ricette propone per il Paese”.

Salvini candidato premier per il Centrodestra alle prossime elezioni politiche? “Gli auguro di no”, afferma Bossi. “Perché farebbe una vita infernale, lo farebbero saltare per aria in quindici giorni”. Forse Giorgetti sarebbe più adatto di Salvini per il ruolo di presidente del Consiglio… “Giorgetti sarebbe certamente più cauto di Salvini, però se un esponente della Lega va a fare il premier in Italia lo fanno saltare per aria nel giro di due settimane”, sottolinea il Senatùr.

Per Umberto Bossi comunque “il primo punto all’ordine del giorno è mandare a casa Renzi. E quindi al referendum istituzionale bisogna sconfiggere il premier e il Pd. Poi se lui resta a Palazzo Chigi, e lui cercherà sicuramente di restare alla guida del governo, succederà un casino. Il Paese si scatenerà contro Renzi”.