Boccia (Pd): “Di Maio si è suicidato alleandosi con Salvini”

“Che gli ha già notificato un avviso di sfratto. Dialogo PD-M5S? Se Di Maio la smettesse di fare propaganda…”

Francesco Boccia, deputato del PD, sui risultati delle elezioni europee, parlando a Radio Cusano Campus ha detto: “Questo per noi è solo l’inizio. Il Pd oggi è l’unica alternativa alla destra italiana che è sintetizzata dal successo elettorale di Salvini e della Meloni. Il Paese dopo decenni ha una destra nazionale e bisogna fare i conti con queste pulsioni, anche con i motivi che hanno portato gli elettori del sud a votare Salvini dopo che avevano votato il M5S un anno fa. Questo deve farci riflettere sul perché la sinistra al sud non va ancora bene, bisogna insistere e fare meglio”.

Sul governo. “E’ evidente che Salvini parli già da leader incontrastato di questo governo. Io ho letto nelle sue parole un avviso di sfratto nei confronti del M5S. Di Maio alleandosi con Salvini si è suicidato, ha trasformato Salvini nel primo leader della destra in Europa, ha condannato l’Italia all’isolamento in Europa perché i sovranisti non hanno sfondato. Dialogo tra Pd e M5S? In Parlamento il dialogo ci può essere se il M5S la smette di fare propaganda su ogni tema e se la smette di demonizzare il Pd. Purtroppo Di Maio ha demonizzato noi e non si è reso conto che a un certo punto chi lo stava svuotando e con grande scaltrezza gli portava via consenso era proprio il suo alleato Salvini. I numeri fanno essere il PD l’unica alternativa alla destra di Salvini e Meloni ma sono ancora numeri insufficienti. Prima consentiamo agli italiani di indicare la strada per un governo diverso da questo meglio sarà, quindi mi auguro che Di Maio prenda atto che questo governo così com’è non è in grado di affrontare alcun tema, a meno che lui non decida di andare dietro a Salvini sull’autonomia, sulle grandi opere e sulla flat tax”.