Anfiteatro Festival di Albano, ‘La famiglia canterina’ – di Beatrice Boero

Un tuffo nelle favolose melodie del passato. La musica degli anni trenta torna prepotentemente protagonista con l’evento delle straordinarie Sorelle Marinetti. L’Anfiteatro Festival di Albano, chiude la sua kermesse sabato 16 agosto con un recital di tutto rispetto. L’allegria, la leggerezza, lo stile delle produzioni musicali degli anni trenta nel concerto “La famiglia canterina”, in via dell’Anfiteatro Romano, 40, alle ore 21.

Le Sorelle Marinetti, Francesca Nerozzi, Gabrio Gentilini presentano al pubblico uno spettacolo indimenticabile, dal sapore indiscutibilmente retrò. La terza edizione della manifestazione che si tiene all’interno del meraviglioso sito storico della cittadina laziale, voluta dal Sindaco Nicola Marini e prodotta da Europa Musica, chiude con le bellissime voci di Turbina, Mercuria e Scintilla Marinetti. Il simpatico trio canoro, insieme a Francesca Nerozzi e Gabrio Gentilini,  ci ripropone brani resi famosi dai grandi nomi della canzone del periodo della dittatura fascista.

Nomi noti che riuscirono a trovare un’ isola felice all’interno della emittente radiofonica EIAR. Un palmarès di tutto riguardo, che spazia dal Trio Lescano a Silvana Fioresi, da Maria Jottini a Lina Termini, da Dea Garbaccio a  Odoardo Spadaro. E ancora, Alberto Rabagliati, Enzo Aita, Oscar Carboni, Gianni Di Palma, Alfredo Clerici. Sono senza tempo i favolosi brani proposti sul palco di Albano: Ma le gambe, Baciami piccina, Maramao, Pinguino innamorato, Appuntamento con la luna, La famiglia canterina, Vieni in riva al mare, La-dà-dà. E molti altri ancora, per appassionati nostalgici e non solo.

Al pianoforte Christian Schmitz, al clarinetto e c-melody Adalberto Ferrari, al violino Francesco Giorgi. Testi e regia di Giorgio Bozzo. Una produzione P-Nuts. Lo spettacolo è stato realizzato grazie alla collaborazione con Menti Associate e Papik.