Pessina (Fi), Forza Italia per gli italiani all’estero c’è e ci sarà sempre di più

Il 2016 è stato davvero un anno molto duro per gli italiani nel mondo, bastonati dal governo Renzi. Poletti? Dovrebbe dimettersi. Il capo del Pd nel mondo? Dovrebbe solo tacere

Sen. Vittorio Pessina

“Un caldo augurio di Buone Feste a tutti gli italiani all’estero, ovunque si trovino. Il 2016 è stato davvero un anno molto duro per gli italiani nel mondo, perseguitati da tasse e tagli profusi in abbondanza dal Governo guidato da Matteo Renzi. Con Gentiloni premier le cose cambieranno? Lo speriamo ma nutriamo forti dubbi in proposito. Da parte nostra, come Forza Italia, abbiamo fatto del nostro meglio, nonostante le difficoltà di budget e le macerie lasciate dai miei predecessori. Piano piano, con tanta forza di volontà e impegno, mio personale e dei miei più stretti collaboratori, stiamo cercando di risalire la china e riorganizzare le nostre forze. E i risultati stanno arrivando”. Così il senatore Vittorio Pessina, responsabile nazionale del dipartimento Italiani all’estero di Forza Italia.

“Qualche giorno fa – prosegue il senatore – abbiamo organizzato a New York un incontro al quale hanno partecipato tanti connazionali brillantemente inseriti nel tessuto sociale economico e politico degli States. Abbiamo rafforzato la nostra presenza in Europa, con le nomine di coordinatori. A Roma manteniamo i contatti con il partito e lavoriamo a stretto contatto con i vertici nazionali. Forza Italia per gli italiani all’estero c’è e ci sarà sempre di più.

Non aspettiamoci nulla dall’attuale governo. Gentiloni, con il quale ho per altro un ottimo rapporto personale, non sarà purtroppo in grado di ridare ossigeno all’universo dell’emigrazione. Le vergognose dichiarazioni del ministro Poletti sugli italiani costretti a lasciare la propria Patria per trovare lavoro oltre confine sono la cartina di tornasole di questo governo, fotocopia di quello di Renzi che tanto ha danneggiato gli italiani all’estero.

Eugenio Marino, responsabile del Pd nel mondo, dice che solo il Partito Democratico è in grado di rappresentare gli italiani all’estero in Parlamento. L’importante è esserne convinti, ci verrebbe da dire. Perché noi finora abbiamo visto un governo targato Pd che ha chiuso decine di sedi diplomatiche in tutto il mondo, ha tagliato risorse alla promozione della cultura italiana nel mondo, ha tolto ossigeno ai patronati italiani all’estero, ha imposto nuove tasse (cittadinanza italiana) e ha rafforzato la discriminazione tra i connazionali stessi (Imu). La verità è che Marino dovrebbe solo tacere. Partito Democratico? No, grazie”.

Pessina conclude: “A tutti coloro che credono ancora nei valori di libertà e di democrazia auguro un buon Natale e un felice 2017. Le elezioni potrebbero non essere così lontane. Noi ci stiamo preparando fin d’ora. Fiduciosi del consenso che siamo certi di meritare”

Comments