UCRAINA | Ferma condanna del MAIE all’invasione russa

“Siamo convinti che l’Italia potrebbe giocare un ruolo importante in questo momento così delicato, con l’obiettivo di far cessare il fuoco prima possibile. Ringraziamo l’Ambasciatore d’Italia a Kiev, Pier Francesco Zazo, per il suo straordinario coraggio e il suo fondamentale lavoro in questo momento storico”. La nota del Movimento Associativo Italiani all'Estero

Condanniamo con forza l’invasione della Russia nei confronti dell’Ucraina. Confidiamo nei rapporti diplomatici ancora in corso, nonostante ormai la guerra sia iniziata. Siamo convinti che l’Italia potrebbe giocare un ruolo importante in questo momento così delicato, con l’obiettivo di far cessare il fuoco prima possibile. Ringraziamo l’Ambasciatore d’Italia a Kiev, Pier Francesco Zazo, per il suo straordinario coraggio e il suo fondamentale lavoro in questo momento storico, così come rivolgiamo il nostro plauso e la nostra solidarietà a tutti i funzionari e impiegati della nostra sede diplomatica in Ucraina. Sede diplomatica che in queste ore si sta trasferendo a Leopoli, così come fatto da altre Ambasciate, visto il deterioramento della situazione di sicurezza a Kiev e la conseguente impossibilità di garantire una piena funzionalità. Invitiamo tutti gli italiani che si trovano ancora nel Paese a rientrare in Italia prima possibile, per la propria sicurezza e quella dei propri cari. Come MAIE continueremo a lavorare in Parlamento e a livello politico e istituzionale con l’obiettivo di fare cessare questa guerra prima possibile”. E’ quanto si legge in una nota del Movimento Associativo Italiani all’Estero.