UCRAINA | Farnesina al lavoro per l’accoglienza dei rifugiati

In particolare degli orfani nelle zone di guerra. Obiettivo "un più efficace raccordo tra le istituzioni e le numerose organizzazioni della società civile italiana che si sono attivate in questi giorni"

Una nota del ministero degli Esteri comunica che la Farnesina continua la sua azione a tutela della sicurezza dei minori in Ucraina. In particolare degli orfani nelle zone di guerra.

Il tavolo di coordinamento sui minori ucraini, lanciato la scorsa settimana, nasce con l’obiettivo di “un più efficace raccordo tra le istituzioni e le numerose organizzazioni della società civile italiana che si sono attivate in questi giorni”.

Altrettanto cruciale è la costante interazione con le organizzazioni e agenzie delle Nazioni Unite impegnate sul terreno. In particolare Unhcr e Oim, che la Farnesina ha coinvolto in ogni sede di coordinamento attivata per il monitoraggio dei flussi migratori. E l’assistenza ai rifugiati ucraini e, tra di loro, alle categorie più vulnerabili, a cominciare dai minori.