SOCIAL | Giffoni Film Festival 2019, manifestazione da un milione di interazioni

Instagram si è rivelato il canale più coinvolgente, producendo oltre il 76% del total engagement misurato. Grazie alla sua comunicazione per immagini

Sabato 27 luglio si è conclusa la 49esima edizione del Giffoni Film Festival, il festival cinematografico per bambini e ragazzi che si tiene ogni estate nell’omonima città della Campania. La manifestazione, che generalmente dura una decina di giorni, affida ad una giuria di giovanissimi – tra i 3 e i 22 anni di età – la premiazione dei migliori cortometraggi e lungometraggi in concorso.

Blogmeter, utilizzando la sua Suite integrata di social intelligence, ha analizzato il parlato che si è generato attorno al Festival nei giorni dello stesso, monitorando inoltre l’attività social dei principali sponsor della manifestazione e dei protagonisti che hanno generato più engagement.

Dall’analisi di social listening è risultato che la manifestazione ha generato sui social oltre 1 milione di interazioni totali, grazie ai quasi 21 mila post targati Giffoni, pubblicati tra il 19 e il 28 luglio 2019.

Instagram si è rivelato il canale più coinvolgente, producendo oltre il 76% del total engagement misurato. Grazie alla sua comunicazione per immagini, infatti, Instagram si caratterizza come social per creare coinvolgimento più che per informare e tenere aggiornati i propri follower. (Per un commento sulle modifiche che sta introducendo Instagram si veda il comunicato stampa a seguire).

Twitter, invece, è stato il canale che ha collezionato più post per autore unico. In particolare, si sono registrati due picchi per numero di post su Twitter: il primo (oltre 1.200 post) si è registrato il 22 luglio in concomitanza con l’arrivo sul Tappeto Blu di due dei protagonisti della serie tv Netflix Stranger Things – Charlie Heaton e Natalie Dyer – i quali sono stati accolti sulle note di NeverEnding Story, cantata da una platea di emozionatissimi fan.

Il secondo picco (1.100 post totali) invece è stato registrato il 26 luglio, quando i due attori che impersonano Spadino e Aureliano in Suburra (Giacomo Ferrara e Alessandro Borghi) si sono ritrovati assieme sul palco della manifestazione per rispondere alle domande dei ragazzi in sala.

Diversi i brand che hanno preso parte alla manifestazione cinematografica. Tra questi Toyota, main sponsor del Festival, non solo ha dato un passaggio ai principali protagonisti, si è anche fatta portatrice – tramite le sue auto ibride e ad idrogeno – di uno dei valori più cari al Giffoni: la sostenibilità ambientale e l’attenzione alle nuove generazioni e all’eredità che gli stiamo lasciando.

Altri due brand protagonisti del Festival sono stati: Radio 105, media partner ufficiale dell’evento, che ha totalizzato con i suoi post oltre 107 mila interazioni, e Acqua Lete, che si è avvalsa del supporto della “fescion bloggher dei poveri” – come ama definirsi la giovane influencer – Valeria Angione.

Infine, Blogmeter ha analizzato i post più coinvolgenti pubblicati dai personaggi che hanno partecipato al Festival. Il post vincitore è quello della giovanissima attrice, Beatrice Vendramin, che con il suo abito firmato Pronovias, guadagna oltre 70 mila interazioni.

Poco distante, con circa 65 mila interazioni, il post dello youtuber Tommaso Cassissa, meglio conosciuto come Tommy Cassi, che partecipa al festival in qualità di influencer per Comix.