Selleria Equipe di Valdagno, eccellenza made in Italy nel mondo dell’equitazione

“Siamo una tra le cinque realtà più grosse al mondo nella produzione di selle di qualità”. Ottantacinque dipendenti, altrettanti agenti o consulenti all'estero, quindici milioni di fatturato

La storia della azienda Selleria Equipe di Valdagno, che produce puro made in Italy di qualità, viene raccontata oggi sul Giornale di Vicenza.

La Selleria “fa scuola nel mondo – si legge -, tanto che l’Università di Richmond, Virginia, ci ha messo gli occhi sopra per studiare come si fa con la visita di una delegazione di studenti statunitensi dell’Mba, accompagnati dall’Università di Verona”.

I numeri sono molto importanti: ottantacinque dipendenti, altrettanti agenti o consulenti all’estero, quindici milioni di fatturato e il 95 per cento della produzione venduto fuori dall’ Italia. Qualcosa come 12 mila selle all’anno.

La chicca? Alle Olimpiadi di Londra 2012 “otto medaglie d’oro su otto” sedevano sulle selle valdagnesi.

La perseveranza di quattro soci, le sorelle Edda e Tania Rigon ed i fratelli Ivano e Doriano Dalle Mese, è stata premiata: “Nell’Europa centrale e del Nord vendono gran parte delle selle per cavalli da loro prodotte”.

I 4 soci erano partiti dal nulla, 22 anni fa. Tre di loro lavoravano come dipendenti in una selleria, la quarta in un’azienda metalmeccanica. Oggi sono in sella al mondo grazie al loro made in Italy.

Edda Rigon spiega: “Siamo una tra le cinque realtà più grosse al mondo nella produzione di selle di qualità. Germania e Svezia i primi mercati, laddove il cavallo è una cultura diffusa e popolare, non sport d’élite'”.