SEGRETARIO DEM | Zingaretti: l’Italia ha bisogno di un clima di concordia e unità

“Questo non significa non avere idee diverse, ma uno spirito unitario che anche partendo da idee diverse porta poi ad arrivare a delle scelte condivise”

Zingaretti: Italia ha bisogno di concordia e unità Mes dimostra che se pensiamo a interesse nazionale siamo più forti Roma, 28 apr. (askanews) – L’Italia avrebbe bisogno di un “clima di concordia”, ma troppi sembrano giudicare le idee “in base a chi le propone e non in base al merito”. Lo ha detto il segretario Pd

Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, in conferenza stampa ha detto: “In Italia andrebbe ritrovato un clima di concordia e unità per affrontare il futuro. Questo aiuterebbe molto, ascoltarsi con maggiore produttività”. Per Zingaretti, dunque, il nostro Paese avrebbe bisogno di un “clima di concordia”, ma troppi sembrano giudicare le idee “in base a chi le propone e non in base al merito”.

E’ necessario, adesso, “uno scatto in avanti in concordia e unità. Questo non significa non avere idee diverse, ma uno spirito unitario che anche partendo da idee diverse porta poi ad arrivare a delle scelte condivise. Il Pd da sempre ha fatto questa scelta, prima l’Italia”.

Zingaretti ha citato la vicenda del Mes, nella quale l’Italia è riuscita ad ottenere risultati importanti come l’eliminazione delle condizionalità: “Il Mes dimostra quanto può essere forte l’Italia quando mette al primo posto l’interesse nazionale e quanto sia importante valutare le cose non per chi le proposte le fa, ma per il merito”.

Serve “ricerca di unità e confronto” e invece “purtroppo – non mi riferisco a nessuno in particolare – ho la sensazione che ci sia una tipologia di dibattito politico in cui molte volte il giudizio viene dato non sul merito ma su chi le idee le esprime. Ma così andiamo poco lontano. Pd vuole essere quella forza politica che innanzitutto mette al primo posto l’interesse delle persone”.