Roma, Teatro Ambra: la nuova stagione teatrale – di Beatrice Boero

Un punto d’incontro a Roma per tutti gli amanti dell’arte a 360 gradi. Il Teatro Ambra alla Garbatella presenta la nuova stagione teatrale. L’iniziativa vuole porsi come una sorta di cittadella indipendente dentro un quartiere indipendente della capitale. Il quarto anno di attività è iniziato con una novità: la nascita de L’Ambretta, luogo dove si potranno degustare i capolavori dell’enogastronomia italiana prima e dopo lo spettacolo.

L’obiettivo è quello di proseguire un cammino nella cultura e nel divertimento con una stagione ricca di proposte ed adatta a qualsiasi tipo di pubblico. In cartellone, opere di teatro civile, le proposte delle giovani compagnie, i concerti e le commedie. Vi sarà anche una stagione dedicata ai bambini, proponendo per loro l’Ambra Kids, il sabato pomeriggio e la domenica mattina. Il comitato artistico è formato da Simona Banchi, Valter Casini, Charlie Rapino, Alessandro Tiberio, Tosca, Massimo Venturiello.

Il Teatro del 2013-2014 si propone di raccogliere un gran galà di persone e rappresentare l’arte in maniera eclettica ed originale. Il Macbeth diventerà una tragedia urbana, il pubblico parteciperà come ad una scuola di ironia, una donna sola parlerà alla luna, e si parlerà di manuale di sopravvivenza. E ancora, non mancherà lo spazio dedicato al cinema ed alla musica, e naturalmente, la novità dell’anno, il ristorante, che si propone di servire capolavori e sfiziosità tutte da gustare.

Fra le opere più originali in programma: gran galà dell’operetta dal 17 al 20 ottobre; Macbeth downtown-Urban tragedy dal 12 al 24 novembre; Arcipelago, il festival internazionale di cortometraggi, dal 30 novembre al 7 dicembre; Scuola di ironia dal 26 dicembre al 12 gennaio 2014; Una donna sola di Dario Fo e Franca Rame dal 14 al 19 gennaio; Beige, l’importanza di essere diverso dal 13 al 23 febbraio; Uomini separati-Manuale di sopravvivenza, dall1 al 13 aprile 2014. Fra gli attori più conosciuti che interpreteranno le pièce ricordiamo: Gianfranco D’Angelo; Rosalia Porcaro; Jonis Bascir; Michele Riondino.