Rifiuti Roma, Santori (Fdi): “Avevamo ragione, arriva discarica Acea a Ponte Malnome”

“M5S sapeva, ha taciuto e si conferma insieme al Pd nemico della Valle Galeria e dei suoi cittadini”

“Avevamo presentato un’interrogazione puntuale solo qualche mese fa sulla scia delle indiscrezioni che circolavano circa un imminente progetto di aziende controllate dall’Amministrazione capitolina per una discarica ancora una volta nella Valle Galeria. Allora fummo smentiti e si tese a sminuire il caso, ma sembra davvero strano che una società del gruppo Acea proponga un progetto di tale impatto sul territorio e in così breve tempo, senza consultare la Regione Lazio. Evidentemente l’incendio della Eco X di Pomezia deve aver accelerato un piano già pronto e, come volevasi dimostrare, mentre il M5S tace la Regione Lazio guidata dal Pd gioca a nascondino. Continueremo a vigilare su eventuali manovre sottobanco ai danni di questo territorio, già violentato da decenni di presenza di Malagrotta, che ora vede agitarsi lo specchio di un’altra discarica per rifiuti plastici, con la novità che a depositare la richiesta questa volta è una società del gruppo Acea, ovvero una società sotto il controllo dell’Amministrazione capitolina. Il M5S sapeva, ha taciuto e si conferma insieme al Pd nemico della Valle Galeria e dei suoi cittadini”.
Così in una nota Fabrizio Santori, consigliere di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio, commentando la richiesta per “Realizzazione di una piattaforma di recupero materie post-consumo per la plastica proveniente da raccolta differenziata e realizzazione di un impianto fotovoltaico da 43,2 KWp in loc. Fontignani Via del Ponte Malnome”, depositata in Regione Lazio il 4 maggio 2017.