REPUBBLICA DOMINICANA | A Santo Domingo progetto espositivo per costruire ponti con l’Italia

Il progetto si svolge nell'ambito della commemorazione del V centenario dell'arrivo nel Paese del primo vescovo residente di Santo Domingo, Alessandro Geraldini

“Italia y Republica Dominicana: construyendo puentes vivos entre historia y futuro”: è questo il titolo del progetto espositivo lanciato dall’Ambasciata d’Italia a Santo Domingo, che si terrà il prossimo giovedì 12 marzo alle 19 nel centro de Convenciones y Cultura Dominicana UTESA (CCCD-UTESA).

Cinque mostre parallele verranno presentate nelle varie aree del CCCD-UTESA: Historias Italianas. Interiores y arquitectura de autor, prima mondiale dell’artista Andrea Vierucci; Il valore sociale del colore dell’artista Massimo Caiazzo; A tavola con Fellini, ricordando l’Artusi in occasione dei 100 anni di Federico Fellini e dei 200 anni di Pellegrino Artusi; Sinergie tra Italia e Repubblica Dominicana dell’Ambasciata d’Italia a Santo Domingo; IILA: un sogno italo-latinoamericano in occasione del 50° anniversario dell’Istituto italo-latinoamericano.

Il progetto si svolge nell’ambito della commemorazione del V centenario dell’arrivo nel Paese del primo vescovo residente di Santo Domingo, Alessandro Geraldini. In questo contesto, il CCCD-UTESA si unisce all’anno degli eventi culturali organizzati dall’Ambasciata d’Italia a Santo Domingo con l’obiettivo di diffondere i legami che legano l’Italia e la Repubblica Dominicana nel corso della storia.