Regionali, Renzi: De Luca amministratore straordinario, sarebbe ottimo presidente

Matteo Renzi nella sua newslist parla di elezioni regionali e scrive: "Da giorni c’e’ un tormentone intorno alla candidatura di Enzo De Luca. Lo hanno scelto gli elettori con le primarie. De Luca e’ un amministratore straordinario. Il Pd crede che De Luca sarebbe un ottimo presidente. Con un altro nome, forse, avremmo vinto con maggiore sicurezza. Ma bisogna governare il giorno dopo".

"De Luca ha uno stile che non e’ il mio. Ma l’ho conosciuto come sindaco. Ho visto che cosa ha fatto per la sua citta’. Come ha cambiato il volto della sua amministrazione, chiamando alcuni tra i principali architetti a ridisegnare centro e periferie, da Chipperfield a Calatrava, da Zaha Hahid a Boffill. Ho visto la raccolta differenziata al 70%, un centro di compostaggio che e’ l’unico di tutto il mezzogiorno, gli asili nido che sono in media europea al 30% mentre nel resto del sud sono in media al 5%", scrive ancora il premier segretario del Pd.

"Per governare la Campania occorre capacita’ – aggiunge – Se la Campania fosse governata con l’efficienza con cui e’ stata governata Salerno il pil dell’Italia sarebbe piu’ alto tra lo 0,5 e l’1%. Perche’ De Luca non avra’ i modi della dama da compagnia inglese del 700, ma non ha perso un centesimo di fondi europei. E se fosse per lui non ci sarebbe un cantiere fermo in tutta la Campania. Decidano i campani e vinca il migliore: ma si parli di Bagnoli, di Pompei, della Napoli Bari, della crisi industriale di Carinaro, di Pomigliano, di Acerra, della Terra dei Fuochi, della costiera amalfitana, del polo agroalimentare del beneventano, degli insediamenti industriali irpini, della Federico II e del turismo, della Reggia di Caserta e di Ercolano. Si parli di questo e si decida su questo. Perche’ se finalmente sblocchiamo il Sud, riparte l’Italia, tutta intera", conclude.