Non siamo italiani all’estero solo quando si vota – di Ricky Filosa

Non siamo italiani all’estero solo quando si vota, siano elezioni Comites, Politiche, Europee o referendum. Non siamo italiani all’estero solo quando diamo il nostro preziosissimo contributo alla promozione del made in Italy oltre confine. Non siamo italiani all’estero solo quando, con la nostra lingua, la nostra cultura, il nostro belcanto, portiamo alto nel mondo il Tricolore.

Italiani all’estero lo siamo sempre, con le nostre esigenze, i nostri desiderata e le nostre preoccupazioni, è vero; ma anche con il nostro orgoglio, il nostro coraggio, la nostra capacità di reagire alle difficoltà, con l’impegno che mettiamo in ciò che facciamo e che ci aiuta a superare la malinconia per un Paese, l’Italia, che troppo spesso ci dimentica e abbandona.

Siamo italiani all’estero comunque la pensiamo a livello politico. E lo siamo perchè dentro di noi esiste la consapevolezza di appartenere a uno dei migliori popoli del mondo, di essere figli di uno dei Paesi più belli del Pianeta. Nonostante tutto.

Italiani all’estero perché senza di noi l’Italia sarebbe molto più piccola, sola, debole. L’augurio che mi faccio è che prima o poi politici e istituzioni lo capiscano davvero.

Twitter @rickyfilosa