Natale, da tablet a smartphone: regali ‘tech’ per tutte le tasche

Qualche anno fa i regali ‘tech’ sotto l’albero di Natale non andavano oltre l’ultimo cellulare, al massimo un lettore mp3 o dvd. Oggi per gli appassionati di tecnologia c’e’ davvero l’imbarazzo della scelta: dispositivi e gadget per tutte le tasche, ma anche doni low-cost come le app o le videotelefonate a Babbo Natale. Smartphone, tablet e videogiochi sono i prodotti che si contenderanno di piu’ lo spazio sotto l’albero. Ce n’e’ per tutti i gusti, con i big della tecnologia che hanno strategicamente riposizionato i loro prodotti sul mercato giusto in tempo per le feste. Apple ha ‘sfornato’ i nuovi iPhone 5s e 5C e gli iPad Air e Mini con schermo Retina. Ma c’e’ anche il tablet Nexus 7 di Google. Mentre Samsung ha risposto con Galaxy Note 3 abbinato allo smartwatch Gear e col Galaxy 4.

Fresca del ‘matrimonio’ con Microsoft, Nokia si difende con i nuovi ‘phablet’ Lumia e la linea ‘low cost’ Asha. Microsoft punta invece sul nuovo tablet Surface 2 e sulla nuova console Xbox One appena lanciata. Se la vedra’ con la PlayStation4 di Sony, sul mercato da pochi giorni. E buone notizie per gli appassionati di ebook, visto che il prezzo del Kindle base e’ sceso a 59 euro.

Quanto a pc fissi e portatili, spicca l’HP Envy: integra il sensore LeapMotion, che permette di comandare il computer a ‘mani nude’ in stile Minority Report (ma costa quasi mille euro). E visto il boom, non puo’ mancare una stampante 3D, come la 3Doodler: e’ grande quanto una penna e costa poco piu’ di cento euro (si puo’ ordinare online e arriva a inizio 2014). Cominciano poi a ritagliarsi uno spazio consistente i gadget ‘tech’ per il fitness. Come il conta passi Fitbit Flex che monitora le calorie bruciate, il sonno e resiste all’acqua, ma anche bracciali ‘Up’ di Jawbone e Misfit Shine, quest’ultimo fatto con alluminio aeronautico. C’e’ poi la Smart Body Analyser (150 euro circa) che e’ una bilancia ‘smart’ che controlla anche frequenza cardiaca e qualita’ dell’aria di casa.

Quanto agli accessori le idee non mancano. Come i guanti ‘ad hoc’ per gli schermi ‘touch’ di telefoni e tablet tra cui quelli di Hi-Fun (50 euro) che si collegano bluetooth allo smartphone per telefonare avvicinando la mano al volto. Per le donne smartphone-dipendenti e con problemi di batteria c’e’ Everpurse, una pochette che ricarica iPhone (4 e 5) e Galaxy (S3-S4). Per chi ama il vintage c’e’ la sta ‘stazione’ cui collegare iPhone o iPod di Philips che riprende il modello del 1955, la Philetta 254 (200 euro circa). Un regalo per i genitori che vogliono ”parlare” ai propri bambini e’ Toymail, un pupazzo connesso in rete che ”legge” ai piccoli con voce buffa i messaggi vocali inviati da smartphone (arriva pero’ nel 2014).

Quanto alle app, un pensiero spesso low-cost, quest’anno spicca ‘Hello Santa’ per dispositivi Android che consente di videochiamare nientemeno che Babbo Natale, per 10 sterline. Nasce invece dall’idea di imprenditori italiani il sito Barny.it: consente di far arrivare il proprio regalo anche a distanza, da un caffe’ a un dono.