Mondiali, fuori gli azzurri

Roma – Grande delusione per gli azzurri di Prandelli. La nazionale di Balotelli, Immobile, De Rossi e Cassano, che già tante polemiche aveva sollevato ancor prima della partenza per il Brasile, torna a casa dopo appena tre partite, cacciata via dall’Uruguay. Fatale la rete all’81esimo di Godin, il difensore dell’Atletico Madrid che, a dieci minuti dalla fine, ha segnato definitivamente la sconfitta di una squadra statica, senza capacità di gioco ne’ azione, penalizzata in parte dall’espulsione di Marchisio. E, mentre nelle ore seguenti la partita montano le polemiche per la gestione arbitrale di Moreno, giungono naturali e attese le dimissioni di Cesare Prandelli, ormai ex commissario tecnico della nazionale, e di Giancarlo Abete dalla presidenza della Figc. Tanta l’amarezza dei connazionali in Italia e all’estero e, in particolare, della numerosa comunità brasiliana, dove vivono milioni di italiani, tra nuovi emigrati ed oriundi.