Marò italiani all’estero, a Loano bagnini con fiocco giallo stampato su maglietta

I bagnini di Loano (Savona) per tutta l’estate indosseranno una maglietta con un fiocco giallo stampato all’altezza del petto: un’iniziativa tesa a chiedere il rientro dei nostri due marò ancora trattenuti in India, dopo oltre due anni. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone devono tornare a casa prima possibile: è questo il messaggio che arriva dal comune ligure. 

Il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, spiega: “E’ un messaggio forte che ha l’intento di tenere viva l’attenzione su questa vicenda, perchè c’è il rischio che finisca per essere dimenticata. Plaudiamo all’iniziativa e la sposiamo in pieno”. Da parte del primo cittadino anche l’appello agli altri comuni di fare altrettanto; la stessa cosa vale per le diverse associazioni di bagnini.

Tra gli ideatori del progetto c’è anche Marco Zappa, presidente dei Bagni Marini Loano: "Durante l’estate – osserva – le spiagge italiane sono invase dai turisti, anche stranieri. Il nostro messaggio può essere un modo per tenere accesi i riflettori sulla vicenda anche a livello internazionale". "Siamo un centinaio di bagnini e lavoriamo in 39 diversi stabilimenti balneari associati. Per i 90 giorni d’estate manterremo viva l’attenzione su Girone e Latorre". "Abbiamo pensato di lanciare questo segnale un mese fa – ricorda Zappa – e non credevamo che si diffondesse così rapidamente".

ItaliaChiamaItalia plaude all’iniziativa: ciascuno faccia tutto ciò che può per fare in modo di tenere alta l’attenzione sul caso dei nostri marò.