“L’Ambasciatore Attanasio ucciso per 50mila dollari”

Ammazzato da un gruppo di banditi perché in quel momento quei soldi non erano nella sua disponibilità. Ucciso esattamente un anno fa

Cinquantamila dollari per ottenere il “lasciapassare”. Soldi che non erano però nella disponibilità delle persone, tra cui l’ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, che erano a bordo del convoglio Onu fermato da un gruppo di banditi esattamente un anno fa, il 22 febbraio in Congo. Da qui – scrive Gazzetta di Modena – il tentativo di rapimento finito tragicamente.

Emerge dalle carte della procura di Roma, che ha chiuso le indagini su Rocco Leone, vicedirettore del Pam, il programma alimentare dell’ Onu, e del suo collaboratore Mansour Rwagaza. L’ accusa è di omicidio colposo per non avere rispettato i protocolli di sicurezza nella preparazione della missione di Attanasio. Entro la metà di marzo dai magistrati dovrebbe arrivare la richiesta di rinvio a giudizio.