Italiani in Argentina, Merlo e Zin (MAIE): ecco perché candidiamo Ramundo al Parlasur (VIDEO)

Il MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero sta affrontando una nuova sfida: quella di far eleggere un proprio candidato nel ParlaSur alle prossime elezioni. I parlamentari italiani, l’on. Ricardo Merlo, Presidente MAIE e il sen. Claudio Zin, vicepresidente MAIE Argentina, nei video che ItaliaChiamaItalia pubblica in questa pagina, presentano la candidatura del dott. Daniel Oscar Ramundo, segretario politico del Movimento Associativo, al ParlaSur (Parlamento del Mercosur – equivalente al Parlamento dell’UE in Europa) e spiegano le motivazioni di questa scelta.

Per il presidente Merlo è importante che la collettività italiana residente in Argentina abbia un maggior peso nella politica locale. “Gli italiani in Argentina da molto reclamano i propri diritti di fronte alle autorità locali” spiega nel video, indicando come esempio, la questione delle “pensioni italiane” che, a suo parere, “vengono confiscate dal governo argentino quasi per il 70% del loro valore!”. Si tratta di denaro inviato dall’Italia ai pensionati italiani in Argentina, ma come si sa il Governo italiano non può intervenire sulle scelte del Governo locale.

Per questo c’è la necessità – sostiene Merlo – che “la comunità italiana si faccia sentire anche qui e abbia un suo rappresentante nei ruoli decisionali”.

Il sen. Zin sostiene che é necessaria una maggiore partecipazione attiva della comunità italiana organizzata – in quanto tale – nella politica e nei governi locali, in Argentina come in tutti gli altri paesi del Sud America. “Per questo – sottolinea il senatore – i cittadini che hanno un’origine italiana devono avere un proprio movimento politico che li rappresenti, difenda i loro interessi, per avere una maggiore influenza nelle scelte decisionali dei governi locali”.

Il MAIE spiega: “Siamo 15-20 milioni di italiani e discendenti di italiani in Sudamerica e il MAIE, che rappresenta questa enorme collettività nel Parlamento italiano, vuole che questi cittadini di origine italiana contino di più anche a livello di governi locali in Sudamerica. Ecco il perché di questo appello a sostenere la lista CAMBIEMOS e il proprio candidato Daniel Oscar Ramundo: portiamo un membro attivo del MAIE anche al ParlaSur, per rappresentare, anche qui, come nel parlamento italiano, i diritti degli italiani residenti in Sudamerica”.