“Italiani all’estero uniti per migliorare i servizi consolari”, tutto pronto per il #7A [VIDEO]

Il presidente del MAIE, On. Ricardo Merlo: “Avere servizi consolari efficienti e trattamento dignitoso non è una battaglia della destra o della sinistra. Interessa tutti gli italiani residenti all’estero”

Fervono i preparativi della manifestazione #7A convocata dal MAIE per dare voce agli italiani all’estero che chiedono più efficienza dei servizi consolari.

In tutta l’America latina si stanno raccogliendo adesioni all’iniziativa, promossa dal Movimento Associativo. Una iniziativa, tuttavia, che non avrà colori politici, come assicurato dal presidente del MAIE, On. Ricardo Merlo.

“Avere servizi consolari efficienti e trattamento dignitoso non è una battaglia della destra o della sinistra. Interessa tutti gli italiani residenti all’estero – ha sottolineato il deputato -, ma anche l’Italia stessa, perché ne va della nostra immagine di nazione evoluta e di potenza mondiale”.

Come possono dare la propria adesione le associazioni, gli enti e le istituzioni, i singoli cittadini? Principalmente presentandosi il 7 di aprile davanti a consolati o Ambasciate, agli orari e nelle sedi che verranno comunicati nei  prossimi giorni, oppure inviando messaggi di adesione a tutti i coordinatori che stanno invitando i cittadini italiani residenti all’estero alla mobilitazione attraverso messaggi video diffusi sui principali social network: Youtube, Facebook, Twitter.

OCCHIO! A Santo Domingo, Repubblica Dominicana, la mobilitazione MAIE è prevista per le ore 12 di venerdì 7 aprile davanti alla sede dell’Ambasciata d’Italia a Santo Domingo.

VIDEO Qui di seguito alcuni dei videomessaggi che tanti coordinatori MAIE residenti nelle Americhe hanno diffuso e promosso sui social.