Italiani all’estero, Ungaro (Iv): “Potenziare subito il Consolato italiano di Zurigo”

“Tempi troppo lunghi per servizi pubblici essenziali”: il deputato renziano presenta un’interrogazione a Di Maio

Zurigo, il Consolato Generale d'Italia

“Ho presentato un’interrogazione al Ministro Di Maio per chiedere conto della situazione del Consolato italiano a Zurigo. Mi sono state riportate dagli italiani residenti in Svizzera diverse segnalazioni di ritardi e difficoltà ad accedere ad alcuni servizi pubblici essenziali, quali il rinnovo del passaporto, l’iscrizione all’AIRE o l’ottenimento della Carta di identità elettronica. A partire dall’inizio di maggio è stato sospeso il servizio «passaporti senza appuntamento» del venerdì mattina a causa della carenza del personale amministrativo, ma questa è solo l’ultima di una serie di dimostrazioni della ridotta capacità operativa del consolato”. Così l’On Massimo Ungaro deputato di Italia Viva eletto nella circoscrizione Estero-Europa.

“Chiedo, dunque, al Ministro di Maio – prosegue il deputato – se sia a conoscenza della grave situazione e quali misure intende attuare il Ministero degli Esteri per garantire ai nostri concittadini nella circoscrizione consolare di Zurigo un accesso più semplice e celere ai servizi consolari. È urgente investire nella nostra rete consolare nuove risorse – conclude Ungaro – per fare fronte alle richieste dei nostri concittadini e sostenere il grande lavoro che svolgono ogni giorno gli operatori consolari in tutta Europa”.